"Tanto non li sa calciare", "Il rigorista è lui": Ibrahimovic è l'uomo in meno

Quinto errore stagionale dagli undici metri per Zlatan Ibrahimovic che è di diritto l'uomo in meno di questa settimana. Curioso siparietto con l'amico Mihajlovic che lo irretisce prima del tiro

"Tanto non li sa calciare", "Il rigorista è lui": Ibrahimovic è l'uomo in meno

Zlatan Ibrahimovic è sicuramente un valore aggiunto per il Milan anche se ultimamente è diventato più croce che delizia per via di alcuni atteggiamenti sopra le righe in campo, come la rissa verbale con Lukaku nel derby di Coppa Italia, ma anche per la sua imprecisione dagli undici metri. Con quello dal dischetto contro il Bologna sono saliti a quota 5 gli errori stagionali su 10 calciati dal fuoriclasse di Malmo, un po' tanti per un calciatore del suo calibro.

Eppure nello scorso turno di campionato l'ex attaccante di Inter, Juventus, Psg e Barcellona era tornato a gol proprio dal dischetto contro il Cagliari di Di Francesco. Con quello fallito contro il Bologna salgono a quota tre gli errori in campionato, due in Europa League che hanno stupito un po' tutti, forse anche lui stesso, dato che solitamente Zlatan si è sempre rivelato molto freddo dagli undici metri. Per questi errori reiterati Ibrahimovic è l'uomo in meno di questa settimana.

Il siparietto

Poco prima del calcio di rigore, però, Ibrahimovic è stato disturbato nella conclusione da un suo grande amico, ovvero Sinisa Mihajlovic. L'allenatore serbo del Bologna, infatti, ha urlato al suo portiere Skorupski una frase al veleno nei confronti dell'attaccante del Milan per irretirlo: "Tanto non li sa calciare i rigori". Queste parole di Mihajlovic hanno sicuramente sortito l'effetto sperato con Ibra che si è fatto respingere il rigore dal portiere polacco del Bologna, per sua fortuna però Ante Rebic è stato più lesto di tutti ribadendo in rete il tap-in.

Il rigorista

Dopo questo errore Ibrahimovic ha ceduto il secondo penalty del match all'altro rigorista del Milan, ovvero Franck Kessie. L'ivoriano si è dimostrato come sempre implacabile dal dischetto portando gli ospiti sul 2-0 ma a fine partita ha ristabilito le gerarchie ai microfoni di Sky Sport: "I rigori? Dpende da Ibra, è lui il rigorista: quando non se la sente mi lascia il pallone".

In realtà, qualche settimana fa, dopo aver fallito il rigore contro il Verona era stato lo stesso Ibrahimovic ad eleggere Kessie come rigorista del Milan: "Ho la faccia arrabbiata ovviamente perché il pareggio non va bene…abbiamo avuto tante occasioni, ho sbagliato il rigore e mi sa che il prossimo lo lascio a Kessié, meglio così".

Finora il Milan ha ricevuto la bellezza di 14 rigori a favore in 20 giornate di campionato: un vero e proprio record arrivati a questo punto della stagione con ancora 18 partite da disputare e con una proiezione di oltre 20 penalty a fine anno. Di certo Ibrahimovic sta diventando un problema da questo punto di vista con Pioli che dovrà imporsi per ristabilire le gerarchie in quel fondamentale dove evidentemente Kessie è più bravo rispetto al compagno di reparto.

La classifica dei rigori a favore (realizzati/falliti)

Milan 14 (10)
Juventus 5 (4)
Roma 5 (5)
Sassuolo 5 (5)
Crotone 4 (4)
Inter 4 (3)
Lazio 4 (3)
Sampdoria 4 (3)
Torino 3 (3)
Hellas Verona 3 (3)
Fiorentina 3 (3)
Cagliari 3 (2)
Spezia 3 (3)
Napoli 3 (3)
Benevento 3 (2)
Atalanta 3 (3)
Bologna 2 (1)
Udinese 2 (2)
Parma 1 (1)
Genoa 1 (1)

La classifica dei rigori a sfavore (realizzati/falliti)

Sampdoria 7 (6)
Spezia 7 (6)
Fiorentina 6 (4)
Torino 5 (5)
Milan 5 (3)
Genoa 4 (4)
Inter 4 (3)
Cagliari 4 (4)
Bologna 4 (3)
Benevento 3 (3)
Atalanta 3 (2)
Roma 3 (3)
Crotone 3 (3)
Lazio 3 (3)
Napoli 3 (3)
Hellas Verona 3 (2)
Udinese 3 (3)
Juventus 2 (2)
Sassuolo 2 (2)
Parma 1 (1)

La classifica di Serie A

Milan 46, Inter 44, Roma 40, Juventus* 39, Napoli* e Lazio 37, Atalanta 36, Sassuolo 31, Verona 30, Sampdoria 26, Fiorentina e Benevento 22, Udinese e Genoa 21, Bologna 20, Spezia 18, Torino e Cagliari 15, Parma 13, Crotone 12.

*una partita in meno

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?