Tour de France, cronosquadre alla Bmc. Van Avermaet maglia gialla

Nella cronosquadre di Cholet, terza tappa del Tour 2018, vittoria per la Bmc di Porte. A 4'' la Sky di Froome, a 7'' la Quick-Step Floors e a 9'' la Mitchelton-Scott. Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) a 1'06''. Van Avermaet in giallo

Tour de France, cronosquadre alla Bmc. Van Avermaet maglia gialla

Terza tappa del Tour de France, terza maglia gialla in altrettanti giorni. Al termine della cronosquadre di Cholet di 35,5 km, a vestire il simbolo del primato è il belga Greg Van Avermaet, che ha trionfato con la sua Bmc con un vantaggio di 4 secondi sulla Sky, 7 secondi sulla Quick-Step Floors e 9 sulla Mitchelton-Scott. Giornata importante in chiave classifica generale per Vincenzo Nibali. Lo Squalo, insieme ai suoi compagni della Bahrain-Merida, è arrivato al traguardo con un ritardo di 1 minuto e 6 secondi. Un risultato tutto sommato accettabile, che consente al campione siciliano di piazzarsi in classifica generale al 21° posto a 11 secondi da Froome, 13 da Landa, 14 da Zakarin e 15 da Porte. Più staccati Dumoulin e Uran, gli altri due avversari di Vincenzo per la vittoria finale che, in questo momento, hanno un vantaggio sul siciliano rispettivamente di 55 e 31 secondi.

Il Tour de France non smette di riservare sorprese. Dopo le vittorie nelle prime due tappe di Gaviria e Sagan, come vuole la tradizione è arrivata la cronosquadre a ribaltare le sorti della classifica generale. Come da pronostico, vittoria finale per la Bmc di Richie Porte. Il corridore australiano ha battuto i suoi rivali con una prestazione veloce per tutto il percorso, 35 km di strada disegnata attorno a Cholet. Dietro alla Bmc si sono piazzate la Sky di Froome e la Quick-Step Floors. Non male la Sunweb di Dumoulin, che soffre nel primo tratto ma si rifa nel secondo perdendo complessivamente 15 secondi dalla Bmc. Delude la Movistar di Quintana, Landa e Valverde, arrivata a 53 secondi. Risultato discreto per Vincenzo Nibali. La sua Bahrain-Merida è arrivata a 1'06'' dalla Bmc. La prestazione della squadra dello Squalo è stata condizionata dalla perdita di quattro compagni lungo il percorso, che ha costretto Nibali, i fratelli Izagirre e Pozzovivo a fare gli straordinari per limitare i danni. Il 21° posto nella generale non è da buttare via per lo Squalo, che è riuscito a perdere pochi secondi da Quintana - che in classifica generale lo seguo a un minuto - e a prenderne 9 su Bardet, che con il suo team AG2R è giunto al traguardo a 1'15'' dalla Bmc.

La nuova maglia gialla è il belga Greg Van Avermaet (Bmc).