Tragedia in Superbike: morto il cugino 15enne di Viñales

Il giovane pilota spagnolo è morto in seguito ad un incidente avvenuto sul circuito di Jerez

Tragedia in Superbike: morto il cugino 15enne di Viñales

L'ennesima tragedia sconvolge il mondo del motociclismo. Dean Berta Viñales, è morto ad appena 15 anni sul circuito di Jerez, a causa di un incidente avvenuto durante la gara di SuperSport 300. Cugino del più famoso Maverick, nuovo pilota dell'Aprilia, il giovane spagnolo aveva riportato gravi lesioni alla testa e al torace. Sul posto sono immediatamente giunti mezzi sanitari e Dean Berta Viñales è stato soccorso in pista, in ambulanza e presso il centro medico del circuito. Nonostante tutti gli sforzi del personale medico del circuito, il Medical Center ha annunciato il suo decesso. La notizia è stata poi confermata dal sito ufficiale della Superbike, che ha salutato lo sfortunato pilota con un messaggio di commiato. A seguito dell'incidente, il resto del programma di oggi è stata annullato.

L'incidente

Secondo le prime ricostruzioni l'incidente è avvenuto all’inizio dell'undicesimo e terzultimo giro. Vinales è scivolato alla curva 1, coinvolti nella caduta anche Harry Khouri, Daniel Mogeda e Alejandro Carrion. L'esposizione della bandiera rossa è stata immediata, nel giro di dieci secondi dal crash. A quanto appreso da Sky, al pilota spagnolo sarebbe stato immediatamente praticato il massaggio cardiaco sul luogo dell'incidente. Entrando nei dettagli della dinamica: Victor Steeman è andato largo in uscita da curva 1 e Berta ha cercato di superarlo, ma i due si sono toccati mentre l'olandese ritrovava la traiettoria ideale. Berta è dunque caduto appena in uscita da curva 1, all'inizio dell'allungo che porta alla 2.

La carriera

Dean Berta Viñales era nato il 20 aprile 2006 a Palau-Saverdera, aveva appena quindici anni. Era cugino del pilota MotoGP Maverick Viñales e quest'anno aveva esordito nel mondiale SuperSport300 con il team di Angel Vinales, padre di Maverick. A Magny-Cours aveva ottenuto i suoi primi punti iridati con un quindicesimo posto in Gara 1 e un'ottima quarta posizione in Gara 2. La sua crescita era stata confermata da altri due buoni piazzamenti a Barcellona e anche a Jerez si stava giocando la zona punti.

La tragedia arriva quattro mesi dopo la perdita di un'altra giovane vita: sul circuito del Mugello, in provincia di Firenze, era morto Jason Dupasquier, 20 anni, pilota di Moto 3, in un incidente avvenuto in circostanze analoghe. Era il 30 maggio 2021. Dupasquier fu portato subito all'ospedale fiorentino di Careggi ma morì per i gravissimi traumi che aveva riportato nello scontro.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti