La truppa Pioli intossicata dalle assenze. E occhio Roma

Succedono cose imprevedibili e improbabili

Succedono cose imprevedibili e improbabili. Le cosiddette favorite finiscono sdraiate, il Milan cade di fronte a una Juventus che improvvisamente ha ritrovato orgoglio e gol, senza che Ronaldo risulti nel tabellino e questa è un'altra notizia. Partita dunque con un grande colpo di scena e con conseguenze immediate, il campionato si ravviva, la Juventus stessa ritrova in una sera i tre punti sulle altre cancellati il 22 dicembre con la sentenza del Coni. Il Milan non approfitta dello scivolone dell'Inter e lassù la lotta continua. Mai dare per finiti i bianconeri ma le troppe assenze hanno intossicato il Milan. Quello che ha combinato, anzi si è combinata, l'Inter a Marassi ha cambiato la giornata e cambierà anche la prossima, perché la squadra nerazzurra dovrà affrontare all'0limpico, in un orario improbabile, la Roma che, quasi in silenzio, continua a risalire e potrebbe, con una vittoria, affiancare proprio gli interisti al secondo posto. La sconfitta maschera una prestazione positiva e tignosa del gruppo Conte che ha fatto i conti con la superba prestazione di Audero e soprattutto con le condizioni vergognose del campo del Ferraris, la manutenzione è disastrosa, i teloni sono un'idea come un'altra, Genova per noi. I cinque cambi sono stati un segnale di ansia, l'assenza in avvio di Lukaku ha agevolato la Samp, il resto è cicuta difficile da assorbire, compreso il numero eccessivo subìto dalla squadra e la grazia concessa da Valeri a Barella, con la partecipazione del federale Oriali che si allinea ai sodali Nedved e Paratici per i rapporti privilegiati con gli arbitri. Napoli scapestrato in casa contro lo Spezia, già contagiato ai massimi e rimasto pure in 10, sconfitta dopo un numero industriale di occasioni in una giornata folle ma non a Bergamo dove l'Atalanta procede senza parlare e sparlare più di Gomez, anzi esibendo Muriel goleador continuo, mai visto in carriera. Carbone nero per Di Francesco con il Cagliari e Liverani con il Parma, lavori in corso per licenziamenti e D'Aversa torna con gli emiliani.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.