"Roma? No, meglio il Covid 19". Ora scoppia la bufera su Burioni. Poi le scuse

L'immunologo Burioni ha prima postato e poi rimosso un commento al veleno nei confronti della Roma tirando in ballo il covid. Poi le scuse: "Ho sbagliato, mi scuso e ho rimosso tutto"

Roberto Burioni ha scatenato il caos con un tweet al vetriolo e di poco gusto nei confronti della Roma e di tutti i suoi tifosi. L'immunologo, noto tifoso laziale, ha infatti cinguettato così rispondendo ad un utente in merito al tema vaccini: "No, meglio il Covid - 19 dell’As Roma". I social sono impazziti a questa battuta infelice con Burioni che ha prima risposto alle critiche: "Datevi una calmata, è una battuta" cancellando in un secondo momento il post della discordia.

Burioni è poi tornato a parlare del cinguettio che ha sconvolto gli utenti di Twitter facendo una sorta di mea culpa: "Sono io ad essere fesso. Chi è cresciuto nel mondo reale fa fatica ad adattarsi a questo virtuale in età matura. Bisogna accettarlo. Se una battuta fa inferocire delle persone vuol dire che è stata fuori luogo, punto e basta. Bisogna accettarlo. Se una persona si offende la colpa è di chi scrive, sempre. Mi scuso e ho tolto tutto".

Non è la prima volta

Burioni non è nuovo a gaffe e provocazioni social soprattutto nei confronti della Roma essendo lui un grande tifoso laziale: "Se mi dovessero dare pieni poteri, per prima cosa scioglierei l’AS Roma". Burioni aveva poi ironizzato su Zaniolo provocando anche in quel caso sdegno da parte dei tifosi giallorossi e non solo: "Noi laziali auguriamo a Nicolò di essere in campo il prima possibile per godersi il dodicesimo anno senza trofei della sua squadra o di tornare presto in campo per segnare il solito gol del 7-1. Auguri di pronta guarigione a Zaniolo e auguri di immense sconfitte alla Roma".

L'immunologo tifoso ha poi trovato anche il modo di parlare della sua Lazio che è stata sorteggiata in Champions League contro i campioni in carica del Bayern Monaco. “Il primo obiettivo per i biancocelesti? É che se ci beccano nella serata giusta li sbattiamo fuori”. Di certo dover incontrare i campioni in carica non sarà facile per la squadra di Simone Inzaghi che a febbraio proverà l'impresa che ad oggi sembra un'utopia ma che potrebbe rivelare sorprese.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

hectorre

Mar, 15/12/2020 - 13:44

povera italietta......dobbiamo sopportare e pagare simili individui!!!!......che squallore

ulio1974

Mar, 15/12/2020 - 14:26

ma come si fa ad essere così superficiali?? Una battuta del genere ci potrebbe stare se detta privatamente, tra amici, ma non certo pubblicata. Perchè siamo regnati da cotanti incompetenti???

Ritratto di Adespota

Adespota

Mar, 15/12/2020 - 14:36

Da Burioni a buriana ( mediatica) il passo è breve !

ANPOWER

Mar, 15/12/2020 - 15:03

E questi sono i professori e luminari ! meglio non andare da loro a farsi visitare !! oramai in Italia fanno a gara a chi la dice peggio!! anche i professori vogliono imitare i buffoni !!

RolfSteiner

Mar, 15/12/2020 - 15:11

Simpatizzo un po' per la Lazio. Non per tutti i sostenitori della Lazio. Che poi, prima del virus cinese, qualcuno lo conosceva?

Giorgio Colomba

Mar, 15/12/2020 - 16:18

Appropinquandosi la sindrome da rientro nel cono d'ombra, spara gli ultimi petardi dialettici stile ultrà della curva.

cir

Mar, 15/12/2020 - 16:50

difficile dargli torto..