Tyson torna sul ring a 54 anni. Esibizionismo o soldi alla base della scelta?

Tyson tornerà sul ring a distanza di 15 anni dall'ultima volta e lo farà il 12 settembre negli Stati Uniti dove sfiderà l'ex campione Roy Jones jr, 51 anni, in un match d'esibizione di 8 round

Tyson torna sul ring a 54 anni. Esibizionismo o soldi alla base della scelta?

Mike Tyson continua a stupire, anche a 54 anni. Iron Mike, infatti, tornerà sul ring il prossimo 12 settembre in California per un match d'esibizione di 8 round contro il 51enne statunitense naturalizzato russo Roy Jones jr, che di anni ne ha 51 ed è ex campione in quattro diverse categorie di peso con 75 match disputati in carriera, con 66 vittorie, 45 per ko tecnico, e 9 sconfitte, di cui 5 per ko tecnico. Lo stesso Tyson ha annunciato che tornerà in pista direttamente dal suo profilo Twitter:

Tyson, torna dunque sul ring a distanza di 15 anni, l'ultima volta era il 2005 quando perse da Kevin McBride. C'è da dire che Roy Jones jr ha combattuto fino al 2018 e sarà dunque più allenato e sul pezzo rispetto al collega 54enne che ha però recentemente dimostrato di essere in forma smagliante come testimoniato dai suoi allenamenti postati sui social un paio di mesi fa.

Un avversario duro

Tyson a corredo di questo video inserì una didascalia importante: "I'm back", "sono tornato", e così è stato: Kid Dynamite nel corso della sua carriera ha disputato 56 match vincendone la bellezza di 50, 44 per ko tecnico, e perdendone solo 6 di cui 5 per ko. La sfida a Roy Jones jr non sarà solo un'esibizione per Iron Mike che vorrà dimostrare di essere ancora una volta il più forte e affronterà comunque un avversario che ha vinto gli ultimi 12 dei 13 incontri disputati e che nel corso della carriera ha conquistato i Mondiali nella categoria supermedi, medi, pesi massimi-leggeri e pesi massimi ed è stato considerato il miglior pugile pound for pound al mondo all'apice della sua carriera.

Per soldi o per fama?

Tyson lo scorso aprile aveva dichiarato di voler disputare alcuni match a scopo benefico di massimo 3-4 round: "La mia intenzione è tornare in forma per poter sostenere match di 3-4 round per beneficenza. Alcune di queste esibizioni aiutano senzatetto e persone con problemi di droga come è successo a me". Al momento non sono stati resi noti i dettagli circa il compenso che percepiranno lui e Roy Jones jr ma di certo non saranno pochi i milioni di dollari messi in palio per questa favolosa esibizione tra due ex campioni datati che presumbilmente devolveranno tutto o in beneficenza. Iron Mike di certo vorrà anche dimostrare di essere più forte del suo rivale e il più forte in assoluto un po' come ha sempre fatto nel corso della sua carriera.

Una vita di eccessi

Tyson ha sempre fatto sempre discutere sia sul ring, si pensi al morso dato all'orecchio del suo rivale Evander Holyfield e alle sue dichiarazioni rilasciate nell'autobiografia in merito: "Volevo ucciderlo. Ero furioso, ero come un soldato indisciplinato fuori controllo", ma anche nella sua vita privata è sempre stato nell'occhio del ciclone. Recentemente aveva svelato diversi piccanti retroscena della sua intimità: "Da giovane ero un animale pieno di soldi. Ho fatto sesso e orge con mamme, sorelle e cugine di tutte le persone che conoscevo. Ero malato. Così malato da non avere idea di essere malato. Quando vivevo a Las Vegas avevo accesso alla zona VIP di tutti i locali notturni e avevo una ragazza che faceva la prostituta".

Recentemente l'ex campione di pugilato, alla Gazzetta dello Sport, aveva confessato: "Sono un demonio scappato dall’inferno" e aveva poi affermato di avere usato spesso l'urina dei suoi figli per passare i test antidoping. Tyson è anche un imprenditore dato che possiede un'azienda che produce marijuana a scopo ricreativo (legale in California) ma aveva comunque lasciato tutti di sale con le sue parole sempre molto forti e dirette: "Fumo circa 40 mila dollari di marijuana al mese".

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti