Un'Audi per Valentino: in pista nel campionato Gt

Rossi dalle due alle quattro ruote con le derivate di serie. Esordio a Imola il primo aprile

Un'Audi per Valentino: in pista nel campionato Gt

Chi non riusciva a rassegnarsi alle domeniche senza Valentino Rossi in TV, tiri un sospiro di sollievo: Vale nel 2022 sarà ancora in pista, non più in sella alla sua Yamaha, ma al volante dell'Audi R8 GT3 impegnata nel GT World Challenge Europe. Dunque nella prossima stagione Vale correrà in auto e lo farà in un campionato importante, con la squadra vincitrice del titolo 2021, il team WRT scelto dall'Audi per portare in pista le sue auto. Già, perché in questa sorta di Superbike a 4 ruote, le case costruttrici non possono schierarsi ufficialmente e quindi si appoggiano a un team di riferimento, ed è in questo che militerà Valentino.

Due le categorie: Endurance con gare di circa tre ore e Sprint, che durano la metà. Rossi le correrà entrambe per un totale di dieci prove, due delle quali da disputarsi in Italia su circuiti che conosce bene, Imola e Misano. Si gareggia in coppia e il compagno di Vale a intuito potrebbe essere il belga Dries Vanthoor, lo scorso anno sul podio più alto.

Nei progetti originari di Rossi c'era o sembrava esserci la 24 Ore di Le Mans con la Ferrari, che tornerà con una sua squadra alla leggendaria gara di durata francese dalla quale manca ufficialmente dal 1965, ma sul finire del 2021 quella strada è apparsa difficilmente percorribile ed è invece arrivato l'invito ad effettuare una serie di test al volante dell'Audi R8 GT3 che hanno convinto sia il pilota che la casa. Così il gioco è fatto e chissà che non si apra di nuovo la porta della 24 Ore, dove ci sarà anche l'Audi a sfidare Ferrari, Porsche e Toyota.

Le vetture del GT World Challenge Europe sono supercar da più di 500 cavalli e tra le avversarie dell'Audi ci saranno altre auto da sogno come Ferrari 488, Porsche 911, Lamborghini Huracan. Fino a ieri le gare in Italia erano visibili in diretta streaming sul sito del campionato ma c'è da scommettere che sia già partita la caccia ad accaparrarsi i diritti della serie perché dieci gare con Rossi in pista fanno gola a qualsiasi TV.

Imola avrà la fortuna di ospitare la prima di campionato il 3 aprile prossimo e al circuito italiano si stanno sicuramente fregando le mani pensando all'affluenza record che porterà la presenza di Valentino. Lo stesso giorno la MotoGP sarà impegnata a Rio Hondo, in Argentina, ma la differenza di fuso orario permetterà agli appassionati di non dover scegliere tra l'uno e l'altra.

Commenti