Vidal provoca i tifosi del Napoli: "Forza Juventus"

Vidal si è rivolto in maniera provocatoria nei confronti del San Paolo urlando "Forza Juventus" al momento di lasciare il campo dopo l'espulsione ricevuta dall'arbitro Brych

Il Barcellona di Quique Setien non è riuscito ad andare oltre l'1-1 contro il Napoli di Gattuso e al ritorno mancheranno Vidal e Busquets: due pedine fondamentali per i blaugrana. Se lo spagnolo, diffidato, ha rimediato un cartellino giallo per un brutto fallo su Dries Mertens, che è stato anche costretto ad uscire pochi minuti dopo, il cileno ha letteralmente perso la testa nei minuti finali della partita compromettendo la sua prestazione, buona fino al momento del fallo su Mario Rui.

Minuto 89': Mario Rui se ne va in fascia e Arturo Vidal lo falcia sotto gli occhi dell'attento arbitro Brych che interviene subito per sventolare il cartellino giallo sotto il naso dell'ex Juventus e Bayern Monaco. Poco prima di ricevere la sanzione, però, il 32enne cileno cade nella trappola e nella provocazione di Mario Rui che si rialza e va testa a testa contro il giocatore del Barça che gli sferra un accenno di testata.

L'arbitro tedesco ammonisce Vidal ma poi richiama entrambi i giocatori e prima estrae il cartellino giallo per Mario Rui e poi lo sventola per ben due volte davanti agli occhi dell'attonito centrocampista del Barcellona che si vede dunque comminare un rosso per somma di scorrettezze. Il pubblico del San Paolo inizia ad intonare un coro poco simpatico nei confronti di un giocatore che per ben quattro anni ha vestito la maglia della Juventus: "Vidal figlio di p...".

Il cileno si arrabbia con il direttore di gara ma poi si convince ed esce dal campo sconsolato ricevendo insulti e fischi da parte del San Paolo e la sua reazione uscendo dal campo lascia tutti a bocca aperta: "Forza Juventus". Il video è diventato subito virale sui social con i tifosi bianconeri ad incensare il loro ex calciatore soprannominato "guerriero" e con quelli del Napoli ad inveire contro il loro avversario che però non ci sarà al ritorno.

Il Barcellona nel match di ritorno dovrà fare di necessità virtù a centrocampo dato che mancheranno due giocatori "titolari" e che avranno i centrocampisti contati con i soli de Jong-Rakitic ed Arthur disponibili per la sfida del Camp Nou che dirà di più sulle reali ambizioni dei catalani che dovranno alzare e di molto il loro livello di gioco se vorranno davvero tentare di vincere la Champions League.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.