Volley, lo scudetto ai medici è un caso

Dura risposta della Pedrini (Modena) all'idea di Fusaro (Powervolley)

Annullare il campionato e consegnare lo scudetto al Presidente della Repubblica Mattarella, cosicché possa poi assegnarlo a medici, infermieri e a tutti quelli che stanno combattendo in prima linea contro il Covid-19. È la proposta simbolica che sta prendendo piede tra i grandi club di volley, un'idea partita dalla Lega femminile e ora discussa anche in quella maschile. D'altronde, considerato il perdurare della epidemia, il volley sta seriamente valutando la sospensione definitiva del campionato, senza l'assegnazione del titolo nazionale. Tra le varie idee per assegnare il titolo, dunque, è spuntata la suddetta proposta. Una proposta, per certi versi, originale: ovvero quella di consegnare lo scudetto a personale sanitario e protezione civile, per gli sforzi profusi in questi giorni drammatici.

Tra i fautori c'è il presidente della Powervolley Milano Fusaro, entrato però in scontro con Catia Pedrini, presidente di Modena. Che in una nota ha affermato: «Perdonate la rudezza - scrive il dirigente in risposta alla missiva di Fusaro - ma in questo momento ritengo il silenzio l'unica forma di rispetto e dignità nei confronti del dolore e degli immani sacrifici e tormenti che ci circondano. Ogni gesto volto a catturare la scena e che non sia di aiuto o di utilità è dannoso e deprecabile».

Litigi a parte, nei prossimi giorni si riuniranno le assemblee di Lega per trovare un'intesa definitiva. Se da un lato le società femminili si riuniranno domani per chiedere di interrompere definitivamente il campionato senza vincitori, invece in campo maschile ci si riunirà soltanto dopo la deadline ministeriale del 3 aprile. La sensazione, comunque sia, è che la decisione finale di annullare la stagione che verrà presa nella Lega femminile finirà per dare la spinta alle società maschili per cancellare pure la stagione di Superlega. Tuttavia le divisioni tra le società rimangono - così come le polemiche sugli allenamenti in palestra del Monza donne in pieno Coronavirus -, anche se la maggioranza spinge per lo stop ai campionati. Sarà scudetto assegnato a medici e infermieri? Si vedrà, ma di certo sarebbe un segnale forte. Nel mentre, si guarda al futuro e diverse federazioni nazionali pare abbiano chiesto a Losanna di cancellare le prossime due annate della Volleyball Nations League.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.