Su Mehsud c'era una taglia di 5 milioni di dollari

Era leader dei talebani nel sud del Waziristan, regione strategica per al Qaeda e centrale per gli Stati Uniti nella battaglia contro il terrorismo e nella guerra in Afghanistan. SuLla cattura di Baitullah Mehsud gli Usa avevano messo una taglia di 5 milioni di dollari

Su Mehsud c'era una taglia di 5 milioni di dollari

Islamabad - Gli Usa avevano messo una taglia di 5 milioni di dollari per informazioni su di lui o per la sua cattura, mentre 615.000 erano i dollari offerti dal governo pakistano per la sua uccisione. Baitullah Mehsud, la cui morte è stata confermata oggi, era i il leader dei talebani nel sud del Waziristan, regione strategica per al Qaeda e centrale per gli Stati Uniti nella battaglia contro il terrorismo e nella guerra in Afghanistan. Mehsud era nato nel 1974 nella Provincia della frontiera nord-occidentale del Pakistan, ai confini con l’Afghanistan. Educato in una scuola religiosa fino all’età di 12 anni, aveva lavorato come camionista.

Guidava 20mila talebani Apparteneva alla tribù omonima Mehsud e dagli attentati terroristici delll'undicici settembre aveva visto aumentare progressivamente il proprio potere. Si dice che fosse alla guida di circa 20mila militanti pro-talebani e la sua zona - la regione del Waziristan - era considerata un rifugio sicuro per al Qaeda e i talebani. Dopo un mancato accordo di pace nel febbraio 2005, i militanti di Mehsud cominciarono una guerriglia che aveva virtualmente estromesso l’esercito dalla regione. Anche gli attentati suicidi del 2006 lungo tutto il Pakistan erano collegati alla sua persona, ed in particolare sarebbero stati compiuti dal suo luogotenente, Qari Hussain.

Mandante dell'omicidio di Benazir Bhutto Nel 2007, a partire dall’assedio della Moschea Rossa, Meshud si rafforzò ulteriormente con la creazione della Teehrek Taleban Pakistan (TTP), una larga alleanza militare di cui Meshud divenne leader, uomo dopo che i leader talebani del Pakistan avevano giurato fedeltà al capo dei talebani in Afghanistan, Mullah Mohammed Omar. Verso la fine del 2007 Mehsud diventò il nemico pubblico numero uno e l’uomo della jihad pachistana, con gli attacchi suicidi contro militari e politici che portavano la sua firma. Gli investigatori lo ritengono il mandante dell’omicidio di Benazir Bhutto, messo in atto nel 2007. Eliminare fisicamente Mehsud era diventato arduo perchè il capo talebano aveva messo in piedi anche un secondo ramo del TTP a Bajur mentre nella valle di Swat un terzo segmento dell’alleanza era impegnato a negoziare con il governo.

Commenti