«Subito una legge per abolire questo balzello»

Ok, sono d’accordo! No canone tv!
Giovanni Minoli
mingio41@tele2.it


Finalmente si fa qualcosa contro questo carrozzone di nome Rai. Santoro ha detto cosa sarebbe l’informazione senza Report, Annozero, eccetera ma io dico cosa sarebbe stata l’informazione senza Mediaset. Sarebbe stata come i libri di scuola, come la maggior parte degli insegnanti, come i baroni universitari che pubblicano e ti impongono di comprare i loro libri.
Vincenzo Zaccaro


Perché non fare una raccolta di firme in modo da indire un referendum per abolire questa tassa mal digerita degli italiani.
Salvatore Greco


No al canone Rai per vedere Santoro, Floris, Fazio eccetera. La Rai pagata con la pubblicità come le private!!!
Giuseppe Buschini


Sono anni che con i miei amici discuto sul non voler pagare il canone Rai per lo stipendio di quel fazioso di Santoro.
Lamberto Rocchi


Aderiamo pienamente alla campagna di soppressione del canone Rai per una televisione libera.
glia


Finalmente un baluardo in difesa del rispetto dei cittadini, oltraggiati da una minoranza meschina e miserabile! Mi auguro che questa sia la prima di una lunga serie di battaglie contro una congrega di loschi personaggi che, definire spazzatura, è un eufemismo.
Francesco Masala


Finalmente/endelig/finally/Endlich/finalment! Come danese residente in Italia da oltre 25 anni, è finalmente arrivato un qualcosa di serio contro un monopolio statale a dire poco... No, meglio non scrivere il pensiero
/Frits Kjær Jørgensen all’iniziativa di protestare energicamente per le trasmissioni Rai tipo Annozero. Usiamo il Giornale per far sentire la voce di molti cittadini contribuenti ed elettori.
Frits Kjaer Jörgensen


Risiedo nella Repubblica Dominicana da 17 anni e desidero comunicarvi che è una grande vergogna che gli italiani nel mondo debbano sopportare tanta maleducazione, tanta ipocrisia, tanta violenza, tanta ignoranza e tanta arroganza «venduta» da questi ciarlatani del gruppo di santoro (non merita neanche la maiuscola). Spagna, Francia, Germania e tutto il Sud America a confronto hanno televisioni «spaziali».
Carlo Prandoni


Apprezzo e condivido la proposta. Il canone Rai non ha più ragion d’esistere per diversi motivi, non ultima la destinazione di soldi pubblici al mantenimento di trasmissioni faziose volte al solo scopo di colpire e criticare il governo eletto dai cittadini. È in atto uno stravolgimento e impoverimento della società a livello culturale: le trasmissioni non offrono un aiuto in tal senso. Stiamo contribuendo per trasmissioni che impoveriscono la società.
Francesco Benatti


Alla Rai può bastare il ricavo della pubblicità.
Giuseppe Manzi Latina


Abolire il canone mi sembra una misura ormai matura per ragioni molto più serie del programma di Santoro, che personalmente non guardo perché non mi interessa. È come guardare una partita di cui si conosce già il risultato.
Luigi Turrio


Grazie per la campagna anti Rai che sta permettendo programmi sovversivi. Per me e per la mia famiglia sono inaccettabili, pertanto daremo disdetta del canone.
Lao Bertoldi


È scandaloso che una tv pubblica possa mandare in onda programmi come Annozero. Conduttori e collaboratori del programma sappiano che se avessero fatto questo nei tempi della Dc sarebbero fuori e disoccupati per sempre. Lo sappia il caro Travaglio, casto e puro. Lo sappia Santoro che, se non fosse così cattivo, sarebbe un grande giornalista.
Alberto Pintossi


Aderisco alla protesta nei confronti di Santoro e del suo «consulente» Travaglio. La trasmissione con licenza di offendere non deve trovare posto in tv, tantomeno in quella pubblica con tanto di canone.
Andrea Ferri


È una vergogna che con i nostri soldi si debbano pagare squallidi personaggi come Santoro e Travaglio. Se la Rai li vuole a tutti i costi li paghi con altri soldi che non siano quelli del canone dovuto solo se si tratta di un servizio pubblico. Fuori i cattocomunisti dalla Rai.
Pino Galvagno


Aderisco pienamente alla campagna del Giornale contro il pagamento del canone Rai.
Marcello Milzoni


Conseguentemente al comportamento demagogico della Rai pubblica aderisco alla campagna promotrice per la rinuncia del pagamento del canone.
Renzo Pividori


Sono pronto a sostenere la lodevole iniziativa in tutte le sedi. Non ne posso più dei vari Santoro, Annunziata, Fazio, Floris, Travaglio che da anni vanno in onda sulla rete pubblica (disgustando la stragrande maggioranza degli italiani), grazie al canone che gli italiani pagano. Così come, sono sicuro, centinaia di migliaia di italiani non pagheranno d’ora in avanti il canone, altrettanto farò anch’io.
Alfonso De Prisco


Per le schifezze che fanno vedere sulla tv di Stato è più che giusto non pagare il canone... Eppoi sarebbe tempo di ridimensionare lo stipendio di personaggi come Floris, Santoro, Littizetto... Non ne possiamo più ora!
Grazia Farina


Aderisco con convinzione alla campagna del Giornale per la disdetta del canone Rai ed il suo boicottaggio, chiedendo nel contempo ai nostri parlamentari che aboliscano il canone e privatizzino la Rai.
Alessandro Spanu


Basta, non voglio più questo balzello. Invio la disdetta.
Ezio Stuardi


... E speriamo che oltre al canone spariscano anche il Gatto e la Volpe (Santoro + Travaglio).
Andrea Depaoli


Grazie per questa iniziativa, facciamo capire a questa «gentaglia» che la devono smettere di considerarci delle nullità nelle loro mani, di offenderci con programmi faziosi, falsi, incivili, ed essere strapagati coi nostri soldi. È una vita che pago il canone Rai, voglio più rispetto.
Fausto Gazzola


Il canone Rai è sempre stata una tassa impropria utile solo a reggere un carrozzone partitico dove far confluire amici e parenti. Sarei curioso di sapere quanti dipendenti ha una Bbc che però fa davvero servizio pubblico.
Claudio Espinosa


Non è giusto pagare il canone per vari motivi. L’ultimo è Santoro e prima di lui la lista è lunghissima. Basta col canone per: vedere programmi che regalano soldi pubblici a finti concorrenti di quiz e programmi simili, vedere ancora Pippo Baudo, vedere Pupo, vedere la Ventura con i suoi reality spazzatura. Ma soprattutto: non ho chiesto io alla Rai di entrare a casa mia per cui che la piantassero di chiedere soldi a chi non vuole la Rai solo perché è in possesso di un televisore.
Riccardo Ferrari


Santoro non l’ho visto e non lo guarderò mai. Faccio una grande fatica per guadagnare un misero stipendio di 730 euro, il solo pensiero che contribuisco con il canone a pagare profumatamente questa persona mi fa venire i crampi allo stomaco. Scendiamo in piazza per raccogliere le firme per abolirlo e privatizzare la Rai.
Ornella Beccarelli


Condivido la campagna di denuncia sul livello infimo, fazioso e volgare raggiunto in questi ultimi anni dalla programmazione televisiva della Rai. Sono disposto ad aiutarvi in ogni modo lecito. Sono stanco e disgustato dei comici scontatamente schierati contro il Cavaliere, dei pseudo esperti del nulla e dei giornalisti e magistrati indegni della missione.
Claudio Silvestrini