Tagli da 50 milioni, il Comune investe su Galleria e Pgt

«Valorizzare di più il nostro patrimonio». È la ricetta dell’assessore al Bilancio del Comune Giacomo Beretta per far fronte ai tagli della Finanziaria. I primi conti fanno dire a Palazzo Marino che nel bilancio 2011 dovrà prevedere circa 50 milioni di euro in meno. «Ma siamo in grado di recuperarli» è fiducioso Beretta. Nessun taglio ai servizi sociali è la parola d’ordine. Piano di valorizzazione la parola magica. Ricavare di più dai beni già «in casa». Uno su tutti, il territorio, che con il Piano del territorio approvato e a regime «farà scattare grossi investimenti». Nuovi quartieri da costruire e oneri di urbanizzazione che scivolano nelle casse comunali. «Tra Pgt e tassa sulla pubblicità, di fatto copriremo già quei 50 milioni in meno» è convinto. Tra i tesori da mettere a reddito c’è la Galleria. Oggi si riunisce il coordinamento di assessori incaricati dal sindaco di scrivere una nuova strategia di gestione. Non è detto che la strada sarà la Fondazione, ma anche se resterà in capo al Comune «bisogna cambiare: liberare i piani alti da uffici comunali e associazioni e affittare la Galleria “in verticale”, a store che tengano aperto anche la sera». A giorni via al bando per il grattacielo del Comune: «Affittando le sedi sparse in centro recupereremo 10 milioni».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti