Facebook fa la guerra a Clubhouse

Ufficiali i nuovi prodotti audio di Facebook: tra questi c'è anche Live Audio Rooms, che per caratteristiche e funzionalità si pone in concorrenza diretta con il celebre Clubhouse

Facebook fa la guerra a Clubhouse: il triplo annuncio di Zuckerberg

Anche Facebook entra in diretta competizione con Clubhouse, attraverso il lancio di Live Audio Rooms. L'annuncio ufficiale nella serata del 19 aprile, mentre per il debutto globale bisognerà attendere l'estate. Inizialmente la funzionalità sarà riservata a un numero ristretto di utenti per condurre una necessaria fase di test. In un primo momento potranno accedervi coloro che già godono di una nutrita schiera di follower, mentre il rollout arriverà più avanti a interessare tutti. Pianificata per i prossimi mesi l'integrazione con Messenger.

A differenza di quanto avviene con Clubhouse, gli utenti saranno in grado di registrare le conversazioni e distribuirle successivamente. Prevista inoltre la possibilità di far pagare una somma per l'ingresso nelle stanze, di volta in volta oppure attraverso una sottoscrizione periodica. I creatori saranno in grado di monetizzare il loro impegno anche raccogliendo denaro tramite Stars, metodo offerto dalla piattaforma per ricevere "mance" dal pubblico.

In arrivo anche quelli che il social network chiama Soundbites, brevi clip audio da registrare e condividere grazie a ciò che la società di Mark Zuckerberg definisce uno "studio del suono da portare in tasca". Troveranno posto all'interno del News Feed.

L'altra grande novità riguarda i podcast, al debutto su Facebook. Gli utenti potranno accedere allo streaming di puntate ed episodi direttamente dall'applicazione principale, senza bisogno di avviarne altre, con algoritmi dedicati alla loro indicizzazione e istruiti in modo da fornire suggerimenti mirati in base ai gusti personali di ognuno. Ecco quanto dichiarato in sede di annuncio:"Oltre 170 milioni di persone sono già connesse a centinaia di migliaia di pagine dedicate ai podcast su Facebook e oltre 35 milioni di persone sono membri di gruppi a tema podcast, ma fino a oggi era necessario lasciare l'app per ascoltare gli episodi".

A tal proposito, è confermato il prossimo avvio di una partnershp con Spotify, leader assoluto nel mercato dello streaming musicale e tra i principali protagonisti anche nell'ambito del podcasting.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento