Google Maps ingannato con 99 smartphone

Un artista berlinese ha simulato finti ingorghi per la città mandando in tilt Google Maps

Quante volte è capitato di salire in macchina e impostare il navigatore nella speranza che ci facesse evitare il traffico, facendoci giungere a destinazione il prima possibile? Molte, se non addirittura quasi sempre. D’altronde i moderni navigatori, tra cui Google Maps, grazie ad una infinità di opzioni, tra cui il traffico in tempo reale, ce lo permettono. Ma se la tecnologia si sbagliasse riusciremmo ad accorgercene?

Probabilmente no. Ed è quello che ha dimostrato un artista berlinese di nome Simon Weckert, che, “armato” di 99 smartphone e di un carrellino rosso, si è messo tranquillamente a passeggiare per le strade della città rese deserte, dimostrando come la vita, al giorno d’oggi, sia fortemente dipendente dai servizi digitali.

L’artista ha così lanciato una provocazione a Google Maps, oltre ad evidenziare un difetto importante negli algoritmi del sistema di cartografia della società californiana. Camminando tranquillo con il suo prezioso carico, i server di Google hanno creduto che in una determinata via ci fosse una vettura per ogni smartphone, ovvero 99 auto. Un ingorgo.

Per evitare questo imbottigliamento, tutt’altro che veritiero, gli altri automobilisti sono stati dirottati su percorsi differenti, che hanno seguito ciecamente, ed il buon Simon si è ritrovato a camminare al centro delle strade con il suo carrellino senza il pericolo di essere investito, filmando il tutto e pubblicando un video che è diventato subito virale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.