Quali canali non vedrete più dal 20 ottobre

Nove canali Rai e sei di Mediaset saranno oscurati a partire dal 20 ottobre quando inizierà l'era del nuovo digitale in Mpeg-4: ecco cosa fare prima di quella data

Quali canali non vedrete più dal 20 ottobre

Se ne parla da mesi ma ormai ci siamo: la prima data da segnare sul calendario è quella di mercoledì 20 ottobre 2021. Le nostre tv stanno per iniziare il passaggio dal vecchio al nuovo digitale terrestre, dalla tecnologia Mpeg-2 alla nuova Mpeg-4.

I primi canali oscurati

I canali più visti dagli italiani, ossia le reti ammiraglie, rimarranno ancora per un po' in chiaro ma tanti altri canali, nove della Rai e sei di Mediaset, andranno incontro ad oscuramento a meno che non si è già in possesso di un nuovo televisore che supporti la nuova tecnologia o se si è acquistato un decoder. Per evitare sorprese, ecco l'eleneco dei canali Rai: Rai 4 (canale 21), Rai 5 (canale 23), Rai Movie (canale 24), Rai Premium (canale 25), Rai Gulp (canale 42), Rai Yoyo (canale 43), Rai Storia (canale 54), Rai Sport+ HD (canale 57) e Rai Scuola (canale 146).

I sei canali che appartengono a Mediaset, invece, sono i seguenti: TgCom24 (canale 51), Italia 2 (canale 66), Boing Plus (canale 45), Radio 105 (canale 157), R101 TV (canale 167), Virgin Radio TV (canale 257). Per il momento, quindi, saranno "risparmiati" i canali più visti per dare tempo e modo di organizzarsi ma la stessa sorte toccherà anche ad altre reti dai primi mesi del 2022.

Sfruttare il bonus tv

Come ci siamo occupati sul Giornale.it, a disposizione degli italiani (fino ad esarumento fondi) c'è il bonus tv che consente di cambiare il proprio televisore obsoleto: il contributo governativo è fissato nel 20% del valore del nuovo televisore fino a un massimo di 100 euro. Il ministero dello Sviluppo ha messo a disposizione 100 milioni per tutti i cittadini senza la presentazione di alcun Isee. La platea che potrà beneficiarne è di circa un milione di persone.

Cosa succede alle altre emittenti

Ancora incerta, invece, la strategia di altre emittenti come La7 ed i canali in chiaro di Sky sul digitale terrestre: come ipotizzato da Dday, probabilmente si aspetta di capire quale sarà il primo impatto sul cambio di tecnologia e come procederanno le vendite di decoder e televisori. Per quanto riguarda i canali satellitari, il 1°ottobre Italia 1 passerà a Mpeg-4, il 1°gennaio Canale 5 mentre Rete 4 è già funzionante con la nuova tecnologia. La Rai, invece, non ha fatto sapere quando avverrà il nuovo passaggio sui canali satellitari. Di recente, però, i canali dei tg regionali funzionano già con la nuova tecnologia con una diversa qualità di quanto va in onda e sono stati rimodulati i trasponder, quei dispositivi che danno un segnale diverso quando ricevono un segnale.

Il test sui canali

Per sapere se il proprio dispositivo supporta o meno il nuovo digitale, basta un semplice test impostando canale 100 o 200: i decoder e le smart tv già pronti per la nuova tecnologia appariranno con una schermata al centro la scritta "Test HEVC Main10". In questo caso non sarà necessario nessun nuovo acquisto (tv o decoder). Se, al contrario, la schermata dovesse essere nera o non sintonizzabile, il televisore non sarà compatibile con il nuovo standard.

Commenti