iPhone 13, Apple Watch Series 7 e iPad: tutte le novità di Apple

iPad, iPad Mini, Apple Watch Series 7 e i nuovi iPhone 13: è un evento ricchissimo, quello voluto da Apple per presentare le nuove edizioni dei suoi prodotti di punta.

iPhone 13, Apple Watch Series 7 e iPad: tutte le novità di Apple

Il momento è finalmente arrivato: puntuale come consuetudine, Tim Cook è comparso sugli schermi di tutti gli appassionati Apple per annunciare le novità relative a iPhone 13 e Apple Watch Series 7. Per il gruppo di Cupertino si tratta dell'ennesimo evento virtuale e pre-registrato, dovuto all'emergenza coronavirus. Niente pubblico allo Steve Jobs Theater di Apple Park, con la sua platea sotterranea da oltre 1.000 posti.

Ad aprire le danze - in modo a dir poco letterale - è un violino nel deserto, pronto ad accompagnare una lunga serie di musicisti sparsi per la California sulle note di "California Soul". Al termine dell'esibizione, è lo stesso Tim Cook a confermare come l'evento odierno avrà proprio la California come focus principale, come terra d'ispirazione e passione per l'intero gruppo di Cupertino.

Come consuetudine, il keynote si apre con un riassunto di tutti i successi raggiunti da Apple nel corso dell'ultimo anno. A partire dalle serie di Apple TV+, già campionesse di nomination alle premiazioni televisive più quotate a stelle e strisce. Dopo un breve video sulle nuove serie in arrivo, tra cui la seconda stagione di "The Morning Show", è il tempo di passare ai device. E si parte subito con l'edizione base di iPad.

iPad e iPad Mini



Grazie a iPadOS 15, il tablet di Apple è sempre più popolare, grazie anche oltre a un milione di app disponibili per i suoi utenti. Arriva così la settima generazione di iPad, quello dedicato a studenti e famiglie, con un design simile alle precedenti generazioni. Gli aggiornamenti sono soprattutto hardware: arriva un processore A13 Bionic, già usato in iPhone 11, più veloce del 20% rispetto all'edizione del tablet dello scorso anno.



Introdotta anche una nuova fotocamera, questa volta da 12 megapixel con ottica ultra-grandangolare. E arriva anche Center Stage, il sistema che permette di rimanere sempre al centro delle videochiamate, anche quando ci si muove. Una funzionalità non da poco in un periodo ancora caratterizzato da dad e smart-working. Naturalmente, il tablet supporta Apple Pencil e, novità del 2021, viene finalmente aggiornato a uno schermo TrueTone. Negli Stati Uniti sarà venduto a 329 dollari, con uno storage di base di 64 GB.

Apple ha pensato anche a un aggiornamento di iPad Mini, con un completo redesign estetico. Il tablet assomiglia infatti a iPad Air, con schermo edge-to-edge e nuovi colori. Incorpora uno schermo Liquid Retina Display e un sensore Touch ID direttamente incorporato nel tasto di accensore. Grazie al processore A14 Bionic, le performance sono del 40% maggiori rispetto alla precedente edizione. La connettività è rappresentata da una porta USB-C, nonché dalle ultime reti cellulari: è infatti compatibile con il 5G. La fotocamera posteriore ora supporta la registrazione 4K, mentre lo schermo è compatibile con la seconda generazione di Apple Pencil. Negli Stati Uniti i prezzi partiranno da 499 dollari.

Apple Watch Series 7



Presentati i nuovi tablet targati mela, dalle parti di Cupertino arriva il momento di parlare dei nuovi Apple Watch. Si inizia con le novità di watchOS 8, il sistema operativo per tutti gli orologi di Apple, con tante funzionalità rinnovate per monitorare la salute e l'allenamento. E spunta Apple Watch Series 7, uno smartwatch con uno schermo Retina del 20% più grande rispetto alle precedenti generazioni, senza però aumentare le dimensioni della scocca. Tanto grande da incorporare una tastiera completa, da usare in modo classico oppure con un sistema di swipe veloce.



Sia la scocca che il vetro frontale sono più resistenti, tanto da non temere urti violenti, mentre la ricarica è oggi del 35% più veloce. Ancora, viene riconfermata la funzione di display Always On. Ci saranno 5 versioni in acciaio, 3 in alluminio e, naturalmente, non mancheranno le edizioni Nike+ ed Hermès. Nonostante la maggiore grandezza dell'orologio rispetto alle precedenti generazioni, tutti i vecchi cinturini saranno compatibili. Apple Watch Series 7 parte da 399 dollari e sarà disponibile dalla prossima settimana, almeno negli Stati Uniti. Il servizio Fitness+, nel frattempo, verrà esteso a oltre 50 nazioni.

iPhone 13 e iPhone 13 Mini



Il keynote Apple finalmente giunge al suo momento più atteso: la presentazione della nuova generazione degli iPhone. Si parte da iPhone 13, l'edizione più popolare degli smartphone di Cupertino. Il design ricalca quello dello scorso anno, con il vetro ceramico rinforzato e la resistenza IP68 all'acqua. Le fotocamere posteriori si rinnovano invece con una nuova disposizione diagonale, mentre il notch frontale si rimpiciolisce del 20%, grazie alle innovazioni di miniaturizzazione raggiunte da Apple per le componenti TrueDepth di FaceID. Naturalmente, non manca nemmeno la versione di iPhone 13 Mini.

Lo schermo OLED XDR è stato migliorato per raggiungere fino a 800 nits all'aperto, affinché la visuale sia perfetta anche durante il giorno. Le capacità di calcolo sono invece garantite dal nuovo processore A15 Bionic, con litografia a 5 nanometri e miliardi di transistor. La CPU è da 6-core, con 2 ad alta-performance, ed è del 15% più veloce rispetto alla precedente generazione. Più genoroso il salto con la GPU da 4 core, addirittura del 30% più performante rispetto all'A14. Migliora anche il Neural Engine e, proprio grazie a questa funzionalità, sarà possibile editare video in 4K senza intoppi anche dal proprio smartphone.

Anche le fotocamere sono state migliorate, tanto da ereditare il sensore Sensor Shift OIS del precedente iPhone 12 Pro Max. Foto super-dettagliate anche di notte, sia con la fotocamera principale che con la rinnovata lente ultra-grandangolare, con un nuovo design per raccogliere sempre il massimo della luce. Per i video, invece, arriva la Cinematic Mode, già vista lo scorso anno sui prodotti Pro. Questa modalità permette di mantenere il focus sul soggetto principale della ripresa, anche quando lo smartphone si muove o, ancora, lo stesso protagonista si sposta sulla scena. La registrazione avviene invece in Dolby Vision HDR.

I nuovi iPhone 13 sono compatibili con tutte le frequenze 5G mondiali, nel frattempo la batteria è stata migliorata: per iPhone 13 Mini si raggiunge un'ora in più rispetto alla precedente generazione, mentre iPhone 13 supera la soglia delle due ore aggiuntive. Grazie al processore A15 Bionic, ancora, migliora anche la privacy con la possibilità di sfruttare un motore Siri on-device, senza quindi la necessità di connettersi a server esterni. iPhone 13 Mini sarà disponibile da 699 dollari e iPhone 13 da 799 dollari, con storage raddoppiato rispetto al 2020.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max



Non ci può essere un lancio iPhone senza parlare delle edizioni Pro. Il nuovo iPhone 13 Pro vede sempre una scocca in acciaio con vetro ceramico, per il massimo della resistenza. Come iPhone 13, incorpora un notch del 20% più piccoli e, naturalmente, la resistenza all'acqua è di classe IP68.

Anche iPhone 13 Pro si avvale del processore A15 Bionic, in una versione però declinata con ben 5 core GPU: il massimo per i videogiochi, la registrazione dei video e l'editing di file multimediali pesanti direttamente sul device. Arriva anche un nuovo Super XDR Retina Display, con una luminosità di 1000 nits e il supporto a Pro Motion. Similmente a iPad Pro, Pro Motion permette di regolare in modo dinamico lo schermo fino a 120 Hz, per il massimo dell'esperienza di visione a seconda delle necessità.

Introdotte inoltre nuove fotocamere: un grandangolo, un ultra-grandangolo e un teleobiettivo 3X ottico, tutti con elevata sensibilità alla luce, per scatti perfetti anche di notte. Ma non è tutto: ora iPhone 13 Pro supporta anche le fotografie macro, senza incorporare una lente macro. Come? Grazie a un complesso sistema computazionale tra il processore A15 Bionic e l'uso combinato di grandangolo e zoom ottico. Sul fronte video, è sempre garantita la registrazione Dolby Vision HDR, mentre lo smartphone ora supporta ProRes per la gestione del colore, per riprese professionali al massimo degli standard di mercato. Miglioramenti anche per la batteria: iPhone 13 Pro supera di più di un'ora di autonomia la generazione precedente, mentre iPhone 13 Pro Max recupera oltre due ore di autonomia. I prezzi rimangono negli Stati Uniti identici allo scorso anno: si parte da 999 dollari per iPhone 13 e 1.099 per iPhone 13 Pro Max, con storage fino a 1 TB di spazio.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti