Apple: iPhone e Apple Watch, cosa aspettarsi il 14 settembre

Sempre più vicino l'evento autunnale di Apple: ecco le novità attese da iPhone 13 ai MacBook Pro M1X, passando per Apple Watch e altri dispositivi

Evento Apple: iPhone e Apple Watch, cosa aspettarsi il 14 settembre

Dopo tanta attesa è finalmente arrivata la data ufficiale del prossimo evento Apple. Martedì 14 settembre verranno svelate le prossime mosse dell'azienda di Cupertino in merito all'arrivo di iPhone 13, della nuova serie di Apple Watch e altre novità riguardanti i prodotti a marchio mela.

L'orario dell'evento Apple è alle 19 (ora italiana) in via esclusivamente virtuale, ovvero si tratterà di una presentazione che potrà essere seguito solo online. L'azienda statunitense prosegue con la linea adottata lo scorso anno a causa della pandemia da Covid. Quando mancano ormai pochissimi giorni alla presentazione, facciamo il punto di quelle che saranno le principali novità in arrivo per gli amanti della Mela morsicata.

iPhone 13, cosa sappiamo

Inutile dire che la novità più attesa di questo nuovo evento Apple sarà iPhone 13. Molto si è detto in queste settimane, a cominciare dal supposto aumento di prezzo rispetto ai precedenti modelli.

Aumento di prezzo o meno, in molti hanno affermato che iPhone 13 segnerà un netto cambio di passo per gli smartphone. Prestazioni elevate grazie ai nuovi processori A15 e rinnovamento in arrivo anche per il comparto fotografico. A beneficiare di quest'ultimo saranno soprattutto i modelli Pro.

In particolare, sembra che le fotocamere disporrano del 15% di luminosità in più, mentre il grandangolo Pro avrà una visione superiore del 40% rispetto alle precedenti versioni. In più sono previste migliorie anche per l'utilizzo della Modalità Notte, con un migliore del bilanciamento dei colori e della gestione delle ombre.

Lato design sembra che il notch degli iPhone 13 verrà sensibilmente ridotto nelle dimensioni rispetto ai precedenti modelli, aumentando quindi la percentuale di schermo disponibile.

Per lo schermo tutto punta verso un display a 120 Hz LTPO, mentre potrebbe aumentare di circa il 20% la capacità della batteria (rispetto al 12). Tuttavia, i maggiori consumi del nuovo display potrebbero ridurre i vantaggi in termini di durata a una percentuale intorno al 10%.

Restando sul tema display e consumi, pare che attivando la modalità Risparmio energetico la frequenza di aggiornamento verrà impostata a 60 Hz (per tornare ai 120 occorrerà disattivare questa modalità). Si parla inoltre della possibile introduzione di un nuovo caricabatterie specifico per iPhone 13, con attacco MagSafe capace di ottimizzarne la velocità di ricarica.

I modelli saranno quattro come per il 12: Standard, Mini, Pro e Pro Max. A cambiare saranno ovviamente il prezzo e le dimensioni, così come le prestazioni offerte. Resterà da attendere la presentazione ufficiale per scoprire se alcune indiscrezioni trapelate risponderanno al vero: tra queste la connettività satellitare e l'introduzione del display "Always On".

Apple Watch Series 7

Un'altra novità piuttosto attesa riguarderà gli Apple Watch Series 7. Nonostante alcuni ritardi nella produzione i nuovi smartwatch Apple dovrebbero essere presentati martedì insieme a iPhone 13. Di questi si sa che lo schermo risulterà più piatto e squadrato rispetto ai suoi predecessori e un po' più grande in termini di dimensioni.

Proprio l'aspetto delle dimensioni ha scatenato alcune polemiche. Una differenza di appena un millimetro per i nuovi modelli (rispettivamente da 41 e 45 millimetri, anziché 40 e 44 mm come in precedenza), ma che potrebbe rendere inutilizzabili tutti i cinturini già acquistati. Sembra inoltre che arriverà per i cinturini la nuova colorazione verde pastello, in linea con quella disponibile per gli iMac 24".

Le novità non finiscono qui, con l'arrivo del primo importante incremento in termini di autonomia. Lato sensori pare che non ci siano molte buone notizie all'orizzonte, soprattutto dal punto di vista biometrico. Guardando quindi all'aspetto benessere e salute, pare che verrà confermato soltanto il sensore d'idratazione, mentre non verranno implementati glucometro, test dell'alcolemia e misurazione della pressione.

MacBook Pro M1X

È invece ancora da scoprire se i MacBook Pro M1X figureranno o meno tra le novità inserite nella presentazione del 14 settembre. Molto attesi soprattutto per il rinnovato design - si parla di cornice molto più sottile intorno allo schermo LED e di linee aggiornate per il telaio - e per i nuovi formati da 14 e 16 pollici.

In queste settimane si è parlato di un possibile rinvio al 2022 per i MacBook Pro M1X a causa di supposti ritardi nelle forniture dei componenti. Smentite delle ultime ore hanno fugato tali timori, ma sembra che in ogni caso per i nuovi laptop Apple la presentazione potrebbe scalare a ottobre o novembre. Con molta probabilità verranno esclusi dall'evento di martedì i MacBook Air M2, il cui arrivo è previsto nel 2022.

Apple AirPods 3

Attesi per martedì anche gli Apple AirPods 3. Al momento pare che a debuttare sarà una singola versione, dotata di ricarica wireless. Non è ancora noto se ciò porterà a un prezzo più alto o meno.

Più certa la presenza di una batteria integrata per singolo auricolare e una custodia di ricarica con capacità aumentata del 20%. Le novità non dovrebbero interessare la qualità di ascolto, che sembra varierà in misura limitata e soltanto per quanto riguarda i bassi.

iPad

Veniamo ora al capitolo iPad. Dopo aver già aggiornato gli Pad Pro, Apple potrebbe a breve lanciare la nona generazione del suo tablet standard. Questo basandosi su quanto avvenuto per le precedenti generazioni (settiva e ottava), entrambe presentate durante l'evento di settembre. Poco si sa per quanto riguarda le possibili novità, a eccezione del previsto passaggio al processore A13 Bionic (non è escluso l'utilizzo dell'A14 Bionic utilizzato negli iPhone 12) e delle dimensioni più sottili e vicine a quelle di iPad Air.

Per quanto riguarda invece il nuovo iPad Mini 6 e l'iPad Air di quinta generazione è possibile che la presentazione possa scalare ai prossimi mesi, affiancandosi a quella dei MacBook Pro M1X. Per iPad Air 5 confermato il display Liquid Retina da 10.9 pollici, mentre la grande novità dovrebbe essere rappresentata dalla doppia fotocamera posteriore (grandangolare e ultra grandangolare) e dal processore A15 Bionic.

L'iPad Mini di sesta generazione non cambierà granché in termini di design, mentre anche in questo caso si assisterà a un cambio di processore. Disponibile per questa generazione l'A14 Bionic.

iOS 15 e iPadOS 15

In arrivo durante anche i due nuovi sistemi operativi Apple, iOS 15 (per iPhone) e iPadOS 15 (per iPad). A beneficiare delle novità garantite da iOS 15 saranno in particolare FaceTime, iMessage, Live Text e le notifiche. iPadOS 15 porterà vantaggi per Note, Safari, multitasking, Foto e Mappe.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti