iPhone 13 e la scaramanzia: un cliente su 5 non lo comprerebbe

Il sondaggio di SellCell.com preoccupa il colosso di Cupertino: tre clienti su 4 vorrebbero un cambio di nome, mentre uno su 5 esclude già l'acquisto

iPhone 13 e la scaramanzia: un cliente su 5 non lo comprerebbe

Il nuovo iPhone 13? Ancora prima del suo debutto sul mercato il dispositivo sarebbe stato già rifiutato da una grossa fetta di acquirenti e solo per una ragione: il suo nome. Quel 13, infatti, non piace ai superstiziosi, soprattutto all'estero. Sembra un'assurdità, eppure, stando ad alcuni sondaggi, le cose stanno proprio così.

Alcuni utenti già escludono l'acquisto

Presentato come il nuovo iPhone del 2021, il numero 13 della Apple sarebbe già stato pesantemente affossato dai sondaggi. Secondo quanto riportato da Il Corriere, 3 potenziali clienti su 4 desterebbero il suo nome, ed uno su 5 avrebbe già escluso la possibilità di acquistarlo in futuro. Decisamente meglio, per alcuni, propendere per alternative quali iPhone 21, iPhone 12S, o iPhone 14.


Insomma, chi l'avrebbe mai detto, nell'acquisto di uno smarphone un ruolo importante viene giocato anche dalla superstizione. La multinazionale statunitense dovrebbe cominciare a tenerne presente, almeno per i suoi prodotti futuri.
Del resto la fobia di alcuni per il numero 13 è nota da tempo, tanto che nel 1910 Isador Coriat, psichiatra americano, decise di darle addirittura un nome: la triscaidecafobia. Ad oggi, secondo lo Stress Management Center and Phobia Institute di Asheville (Carolina del Nord), ne soffrirebbero circa 21 milioni di persone.


Una brutta gatta da pelare per la Apple, che prevede di lanciare il suo dispositivo per il prossimo mese di settembre. Adesso tutto è in dubbio, persino il nome del nuovissimo smartphone, che potrebbe essere cambiato all'ultimo.
Tante le promesse per questo nuovo device, fra cui fotocamere migliorate, spazio di archiviazione esteso fino a 1TB ed nuovo processore più potente, eppure tutto potrebbe tramutarsi in un flop. A rischio sarebbe un quinto dei clienti, come rivelato da un sondaggio effettuato da SellCell.com nell'arco di tempo compreso fra il 10 ed il 15 giugno. Si tratta, dunque, di dati recenti.

Il sondaggio che preoccupa la multinazionale

Rivolgendosi ad un campione di 3 mila clienti maggiorenni della Apple, il sito statunitense ha appreso che almeno il 74% desidera che il colosso di Cupertino cambi nome al dispositivo. Il 18,3%, invece, ha apertamente dichiarato di essere triscaidecafobico e di escludere a priori l'acquisto del nuovo smartphone. Il male minore per la multinazionale sarebbe che questa fetta di clienti optasse per altri dispositivi, sempre di casa Apple. Fra i favoriti, l'iPhone (2021), l'iPhone 21, l'iPhone 12S e l'iPhone 14. La paura, però, è che alcuni utenti possano addirittura decidere di passare alla concorrenza.

Vedremo, dunque, cosa deciderà di fare la Apple. Già nel 2017 il colosso statunitense decise di rinunciare all’iPhone 9 per saltare direttamente dal numero 8 all'X, così da festeggiare il decennale dell'uscita del primo iPhone 2G.

Commenti