"Questo sito non è Ray-Ban: con un clic vi prosciugano il conto"

La polizia postale ha pubblicato sul suo account Facebook un messaggio dove raccomanda gli utenti di non comprare in siti che si spacciano della Ray-Ban

"Questo sito non è Ray-Ban: con un clic vi prosciugano il conto"

La polizia postale lancia un allarme: "Fate attenzione alla truffa del sito che vende i Ray-Ban, non vi faranno comprare nulla e vi ruberanno i soldi dalla carta di credito".

Si sa che Facebook è pieno di insidie e spesso si rimane intrappolati in alcuni giochetti per noi molto dannosi. Fortunatamente, la polizia postale ha creato un account sul social network dove quotidianamente segnala agli utenti gli imbrogli della rete. Qualche ora fa, la polizia ha pubblicato un messaggio nel quale comunica di prestare molta attenzione agli annunci di falsi negozi online di Ray-Ban.

I siti fasulli vi offrono gli occhiali a prezzi bassissimi, "l'affare" vi sembrerà ottimo e proprio quando vi appresterete a pagare vi ruberanno tutti i soldi. Questa truffa non è nuova, girava in rete già qualche anno fa, ma ora gli hacker sono diventati più cattivi e hanno perfezionato alcune tecniche per derubarvi.

Infatti, nel momento in cui procederete al pagamento, i truffatori, attraverso un programma informatico, registreranno i vostri dati della carta e prosciugheranno il vostro conto. Ma i truffatori sono più infimi e non si limitano a questo. Una volta che vi avranno ingannato, riusciranno anche a scoprire la vostra password di Facebook. In questo modo entreranno nel vostro profilo e inizieranno a pubblicizzare la truffa con il vostro profilo. I vostri amici, quindi, crederanno che siate voi a pubblicare l'offerta e a loro volta cascheranno nel tranello.

"Le immagini dell'offerta vengono caricate anche sulla galleria dell’utente e poi viene condivisa pubblicamente. Per tenere un basso profilo ed evitare sospetti, i criminali taggano per ogni falsa pubblicità solamente da 4 a 6 contatti presenti nell’elenco degli amici dell'account derubato. Se vedete che avete pubblicato queste pubblicità, vi ongliamo di bloccare immediatamente la vostra carta e di cambaire password di Facebook" - scrive sul suo account la polizia postale.

Perciò se notate qualcosa di insolito, correte ai ripari. Questi hacker sono molto furbi e sanno perfettamente come muoversi.

Commenti