Pokemon Go, arriva il braccialetto "Plus" per non causare incidenti

Si tratta di una periferica che fa parte dei nuovi dispositivi definiti wearable, cioè tecnologia indossabile

Per scongiurare il fenomeno di giocatori-zombie con occhi fissi al cellulare alla ricerca di Pokemon, Nintendo ha pensato ad una soluzione che possa scongiurare i pericoli legati alla sicurezza pubblica.

Non sono pochi i casi infatti di persone "distratte" da Pokemon Go, che hanno causato incidenti, non solo tra pedoni, ma anche coinvolgendo automobili.

La mania della caccia ai mostri infatti, sta diventando un problema soprattutto per chi non ci gioca, così l'azienda che detiene i diritti sullo sfruttamento commerciale del marchio Pokemon, ha deciso di lanciare sul mercato Pokemon Plus.

Si tratta di una periferica che fa parte dei nuovi dispositivi definiti wearable, cioè tecnologia indossabile.

È un piccolo pulsante, legato a un braccialetto che si collegherà via Bluetooth allo smartphone e a Pokemon Go, permettendo di accedere ai PokéStop, guadagnando oggetti, e catturare Pokémon già presenti nel Pokédex (cioè già catturati in passato) premendo semplicemnte un tasto, senza dover controllare il cellulare.

Inizialmente il lancio sul mercato era previsto per fine luglio, ma Nintendo ha comunciato che adesso la commercializzazione - almeno negli Stati Uniti - è prevista per settembre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.