Il social che ha fatto impazzire tutti arriva anche su Android

Iniziano i primi test della versione Android di Clubhouse, il social dove è possibile solamente parlare per interagire nelle chat e ci si iscrive solo se si è stati invitati

Clubhouse, il social che ha fatto impazzire tutti arriva anche su Android

Clubhouse arriva anche su Android. Dopo essere stato un'esclusiva iOS (Apple) per più di un anno, la versione beta della piattaforma social in cui è possibile solamente parlare sta per essere rilasciata anche per il sistema operativo concorrente.

I primi che potranno scoprire questo nuovo mondo fatto di soli audio, e non hanno alcun dispositivo Apple, saranno tutti coloro che abitano negli Stati Uniti. Una scelta ben precisa fatta dalla società la quale ha spiegato che il mercato americano è sufficientemente grande da permettergli di risolvere eventuali problemi e raccogliere abbastanza feedback prima del lancio sul mercato mondiale. Inoltre, come riporta theverge.com, gli sviluppatori di Clubhouse sono intenzionati ad aggiungere diverse funzionalità come i pagamenti e la creazione dei club.

Sarà questione di settimane prima che l'app per Android, di gran lunga la principale richiesta della sua comunità, venga distribuita nel resto del mondo. Prima i mercati in lingua inglese e poi il resto. Chi è impaziente di scaricare il social ma abita al di fuori degli Stati Uniti avrà la possibilità di preregistrarsi attraverso la pagina Clubhouse nel Google Play Store così da essere avvisati appena l'app sia disponibile.

I creatori non hanno ancora intenzione di cambiare la principale caratteristica del social ossia il fatto che è possibile iscriversi solamente attraverso invito. La società in una nota afferma che la piattaforma non è ancora aperta a chiunque per mantenere misurata la crescita. Il boom di iscritti dello scorso anno ha "stressato i sistemi causando interruzioni diffuse del server ed errori di notifica". Un errore che non vuole essere ripetuto.

Un accesso su invito che si è rivelato la grande intuizione in quanto ha dato al grande pubblico l'idea che il social fosse appannaggio di pochi e questo ha fatto aumentare a dismisura la domanda e l'attenzione attorno ad esso. Recentemente, infatti, l'azienda è stata valutata 4 miliardi di dollari.

Un grande entusiasmo che, come accaduto anni fa per le "storie", prima prerogativa di Snapchat e ora funzione disponibile anche su Facebook, Instagram e via dicendo, ha fatto muovere anche gli altri colossi social. Twitter è già a buon punto con la sua funzione Spaces, gli altri sono ancora nella fase di sviluppo.

Dopo un anno dalla nascita, Clubhouse per restare leader in questo nuovo mondo social sta cercando di attirare nuovi creatori di contenuti sulla sua piattaforma e ha recentemente annunciato che finanzierà 50 concept audio da lanciare in esclusiva sul social.

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.