Videocamere nascoste nelle stanze d'albergo: come scovarle

Videocamere nascoste in albergo o in un appartamento affittato per le vacanze: ecco alcuni semplici trucchi per scovarle

Videocamere nascoste nelle stanze d'albergo: come scovarle

Timore per alcuni, per altri un vero e proprio incubo. L'oggetto del discorso in questo caso sono le videocamere, posizionate all'interno delle camere d'albergo o degli appartamenti affitati per le vacanze. Strumenti che di norma non dovrebbero essere presenti, questo allo scopo di preservare la privacy degli ospiti.

Sembrerebbero sempre più lontani i tempi in cui ci si doveva preoccupare soltanto di verificare la pulizia della stanza o delle lenzuola. Secondo un'indagine condotta nel 2019 da AirBnb, circa l'11% degli ospiti avrebbe scoperto un "occhio spia" nelle strutture affittate sulla piattaforma.

Come capire se ci sono videocamere nascoste

Malgrado quello a cui ci hanno abituato certi film di spionaggio, scovare le videocamere nascoste non è un'impresa quasi impossibile. Al contrario, ha dichiarato l'agenzia russa di sicurezza Kaspersky, un controllo efficace può essere fatto anche con un semplice smartphone. Vediamo come.

Torcia dello smartphone

Esatto, niente di più semplice secondo gli esperti di Kaspersky che utilizzare la torcia dello smartphone. Sarà sufficiente oscurare completamente la camera, schermando la luce esterna (con tende, serrande o altro) e spegnendo l'illuminazione interna.

Inquadrando i vari punti a rischio della stanza, con la torcia e la fotocamera attive, se l'immagine che ne risulterà un bagliore sospetto allo è probabile che il "Grande Fratello" sia in azione.

Fotocamera contro videocamere

Fotocamera protagonista anche del secondo consiglio. In questo caso occorre accendere la fotocamera in modalità notte, chiaramente dopo aver lasciato al buio la stanza. Scattando una fotografia, un bagliore dovrebbe apparire sullo scatto in corrispondenza dell'obiettivo nascosto. Gli esperti Kaspersky sottolineano però che questo trucco funzionerà soltanto nei confronti di dispositivi dotati di tecnologia a infrarossi.

Spazio alle app

Un'ultima indicazione è relativa ad alcune app, da scaricare sul proprio dispositivo e da utilizzare in caso di dubbio. Vengono segnalate come esempio tre applicazioni gratuite: Hidden Camera Detector, Glint Finder e l'italiana Fing. Queste applicazioni dovrebbero rilevare delle comunicazioni di rete non preventivate, quelle appunto tra le videocamere e il router wireless a cui è connesso il nostro telefono.

Cosa fare se riuscite a scovare delle videocamere?

Sapere cosa fare in un frangente del genere è molto importante. Occorre partire dal presupposto che le videocamere dovranno essere nascoste e non segnalate agli ospiti, altrimenti non sarà possibile intraprendere alcuna azione a nostra tutela.

Gli strumenti a disposizione degli ospiti che scoprano di avere occhi indiscreti puntati su loro sono differenti, variabili a seconda della struttura. Nel caso in cui la scoperta sia avvenuta proprio in un appartamento affittato con AirBnb è possibile chiedere il rimborso o lo spostamento in un'altra soluzione.

Differente è la questione se le videocamere sono scoperte all'interno delle stanze di un albergo, dove le possibilità sono sostanzialmente due. La prima è quella di contattare la direzione dell'hotel, allo scopo di ottenere chiarimenti oppure in alternativa il rimborso o lo spostamento in una camera "sicura". La seconda è quella di allertare gli agenti di Polizia o i Carabinieri, chiedendo un intervento sul posto.

Commenti