Tecnologia

Windows 11 si rifà il look: tutto quello da sapere prima di aggiornare

Inizia da oggi il rilascio in 190 Paesi della versione 22H2 di Windows 11, pensata per il lavoro remoto, il gaming e per distanziarsi dal passato

Windows 11 si rifà il look: tutto quello da sapere prima di aggiornare

Il 4 ottobre del 2021 ha esordito Windows 11, destinato a sostituire il predecessore Windows 10 e che, ad agosto del 2022, era installato sul 13,08% delle macchine, riuscendo a superare le istallazioni di Windows 7 soltanto durante lo scorso mese di giugno.

Da oggi la nuova versione, il cui nome è 22H2, implementa diverse funzionalità pensate per rendere il sistema operativo più moderno e confacente alle necessità professionali e ludiche degli utenti.

Sono stati apportati miglioramenti a tutto tondo, svecchiando persino l’interfaccia grafica, anche al fine di smarcarla sempre più dalle versioni precedenti dei sistemi operativi di Microsoft.

Tabs File Explorer Windows 11 2022

Sicurezza

Miglioramenti apportati anche in materia di privacy e sicurezza. È stato introdotto il controllo Smart app, che consente agli utenti di prelevare applicazioni in tutta sicurezza, poiché garantite per affidabilità e autenticità. Le novità più interessanti però rientrano sotto l’egida del Defender Smartscreen, lo strumento che – tra le altre cose – avverte gli utenti quando stanno per inserire credenziali di autentificazione Microsoft in applicazioni o siti potenzialmente pericolosi. A maggiore tutela degli utenti professionali, inoltre, Redmond ha introdotto maggiori sicurezze che entrano in servizio al momento in cui viene acceso il dispositivo con a bordo Windows 11 e che impediscono l’annidarsi di minacce e l’uso di software dannoso. Interessante anche la funzione Windows Hello for Business che, laddove implementata, blocca il dispositivo dell’utente quando questo si allontana e lo sblocca quando ritorna alla postazione di lavoro.

Smart App Control Windows 11 aggiornamento 2022

L’ambito professionale

La funzione Focus permette di ridurre le distrazioni, qualcosa di molto simile alle funzioni Non disturbare che siamo soliti usare sui nostri dispositivi mobili e che Microsoft ha già introdotto con aggiornamenti precedenti di Windows 11 e che continua a ottimizzare sulla scorta delle esperienze pregresse degli utenti.

L’interfaccia grafica modifica il menù Start, spesso oggetto delle critiche degli utenti più nostalgici, rendendolo maggiormente personalizzabile nel tentativo di incontrare i gusti di un numero maggiore di persone e per facilitarne l’uso sui dispositivi touch.

Sono state migliorate anche le funzioni di accessibilità che consentono di generare didascalie, dice Microsoft, di qualsiasi contenuto ed è stata migliorata la potenzialità dei comandi vocali per scrivere testi e per controllare i dispositivi. Tutto ciò per conferire maggiore usabilità anche a portatori di handicap, tanto nella vita professionale quanto in quella privata. Si divide tra uso privato e professionale anche Studio Effects, che migliora la qualità delle chiamate audio e video riducendo i rumori di sottofondo e facendo in modo che l’inquadratura – nei limiti del possibile concessi dalle videocamere – segua i movimenti degli utenti.

Windows Studio effects Windows 11

Creatività e gaming

Microsoft punta anche agli utenti privati, migliorando le esperienze d’uso di chi fa editing video. Il gaming è reso più fluido grazie all’ottimizzazione delle prestazioni dei computer e, non da ultimo, migliora l’integrazione con l’Appstore di Amazon (qui si può prelevare lo strumento necessario) e con le app per Android. Funzionalità che però prevedono requisiti hardware specifici.

Gli aggiornamenti

Gli aggiornamenti, anche di minore entità, che Microsoft rilascia regolarmente, saranno più “green”. Verranno istallati in orari durante i quali, le emissioni di carbonio sono minori e sfruttando fonti di produzione di energia elettrica a basse emissioni di CO2.

Come installare Windows 11

Prima di procedere con l’istallazione di Windows 11 è opportuno verificare che il pc sul quale si intende farlo girare sia compatibile. Lo si può fare mediante lo strumento messo a disposizione da Microsoft e poi, dalla medesima pagina, prelevare la versione desiderata del sistema operativo.

Chi già avesse un pc con a bordo Windows 11 può prelevare l’aggiornamento, se disponibile, cliccando su Impostazioni / Windows Update e quindi su Verifica disponibilità aggiornamenti.

I futuri aggiornamenti tenderanno a facilitare gli utenti nell’uso del sistema operativo in ambito professionale e privato, migliorandone l’esperienza d’uso e garantendone privacy e sicurezza.

Commenti