Tennis

Tennis, l'incredibile magia di Alcaraz: tira un colpo vincente da posizione impossibile

Nel match di esibizione contro Tommy Paul il campione spagnolo ha deliziato il pubblico di Città del Messico con un passante di dritto lungolinea giocato con le spalle alla rete

Tennis, l'incredibile magia di Alcaraz: tira un colpo vincente da posizione impossibile

Ascolta ora: "Tennis, l'incredibile magia di Alcaraz: tira un colpo vincente da posizione impossibile"

Tennis, l'incredibile magia di Alcaraz: tira un colpo vincente da posizione impossibile

00:00 / 00:00
100 %

Grande spettacolo nel match esibizione di Città del Messico tra il numero 2 al mondo Carlos Alcaraz e l'americano Tommy Paul.

Davanti ai 30mila spettatori della Monumental Plaza de Toros, il talento spagnolo ha tirato fuori dal suo repertorio una magia, un passante di dritto lungolinea giocato da destra correndo all'indietro e con le spalle alla rete. Il colpo ha strappato gli applausi del pubblico e anche del suo avversario. Alcaraz ha poi vinto l'incontro in due set: 7-6, 6-3. Un dritto spaziale, probabilmente il colpo più bello dell'anno, quello riuscito al campione spagnolo.

Ora gli resteranno pochi altri giorni per riposare. Poi darà via alla tabella di marcia in vista del primo grande torneo dell'anno, gli Australian Open, in programma dal 15 al 28 gennaio. Per prepararsi al meglio il tennista di Murcia ha deciso di non partecipare a nessun torneo precedente al primo Slam dell'anno, escludendo quindi Hong Kong, Brisbane, Adelaide, Auckland e la United Cup. Saranno previste solo alcune partite di esibizione sul cemento australiano. Poi a febbraio cominceranno i tornei in Sudamerica, seguiti dal Sunshine Double. L’obbiettivo di Carlitos, come sempre, è vincere tutto.

La promessa di Alcaraz

Una prima parte di stagione da dominatore, poi una frenata. Alcaraz promette un 2024 "pieno di energia, intenso e con molte vittorie" con l'obiettivo di "impedire" a Novak Djokovic di dominare la prossima stagione. Il campione spagnolo, alle spalle del serbo, ha assicurato che farà di tutto per riprendersi lo scettro.

"Djokovic ha detto che è pronto a vincere i quattro tornei del Grande Slam e l'oro olimpico, ma noi siamo qui per fermarlo", ha detto il giocatore in Messico. Vincitore di sei tornei nel 2023, incluso Wimbledon, dove ha sconfitto proprio Djokovic in finale, Alcaraz ha avuto una seconda parte di stagione piuttosto deludente, non riuscendo a vincere un altro torneo."La prima parte della mia stagione è stata spettacolare, ma dopo Wimbledon ho avuto un periodo un pò negativo - ha ammesso Alcaraz -. Ma penso che sia normale e devo imparare da queste situazioni".

Il giovane spagnolo a chi lo critica ha detto"di preparare le tv e di seguirla nel 2024, perché sarà un anno pieno di energia e di bei momenti, ci alleneremo e lotteremo per essere allo stesso livello o addirittura migliore di quest'anno". A 20 anni, con 12 titoli ATP vinti, Alcaraz dice di non essere cambiato: "Sono sempre lo stesso ragazzo, essere famoso non cambierà la mia personalità o l'uomo che sono, anche con tutte le aspettative delle persone che mi paragonano a Federer o Rafa (Nadal, ndr)".

Commenti