Trezzano, Iannuzzi patteggia: 2 anni, 8 mesi e multa di 5mila euro

L'ex consigliere comunale del Pdl a Trezzano arrestato a febbraio per corruzione, ha patteggiato 2 anni e 8 mesi di reclusione. L’istanza prevede anche un risarcimento di 5mila euro per lui, per l’ex sindaco del Pd Tiziano Butturini e altri imputati

Trezzano sul Naviglio - Michele Iannuzzi, il consigliere comunale del Pdl di Trezzano sul Naviglio (Milano) arrestato lo scorso febbraio per corruzione assieme all’ex sindaco del Pd di Trezzano, Tiziano Butturini, nell’ambito di un nuovo filone dell’inchiesta della Dda di Milano sulle infiltrazioni mafiose, ha raggiunto un accordo con la Procura per un patteggiamento a 2 anni e 8 mesi di reclusione. L’accordo, con un risarcimento di 5 mila euro a carico del politico, dovrà essere valutato dal gup. Nelle scorse settimane i pm della Dda di Milano, tra cui Paolo Storari, avevano chiesto il giudizio immediato per lui, per Butturini, per il vicepresidente della società immobiliare Kreiamo, Andrea Madaffari, e per un geometra comunale di Trezzano, tutti raggiunti da ordinanze cautelari del gip Giuseppe Gennari lo scorso 22 febbraio. Secondo quanto ricostruito dalle indagini condotte dalla Dia, Butturini e Iannuzzi avrebbero preso tangenti per favorire la Kreiamo di Madaffari, che era già finito in carcere lo scorso novembre nell’ambito del primo filone dell’inchiesta sul clan della ’ndrangheta Barbaro-Papalia. Il consigliere comunale del Pdl, nel corso degli interrogatori davanti ai magistrati, aveva fatto parziali ammissioni. Se gli altri tre imputati non chiederanno riti alternativi, il processo è stato già fissato per il prossimo 8 giugno davanti alla quarta sezione penale del Tribunale di Milano.

Commenti