Troppi cartelli: il tribunale è un labirinto senza via d’uscita

Scarseggiano i fondi per la giustizia, ma in tribunale arrivano nuovi cartelli per indicare le aule: sono praticamente identici a quelli precedenti, e si vanno ad aggiungere ad altri cartelli ed insegne piazzati nei decenni precedenti. Con il risultato che ogni aula viene segnalata da quattro o cinque cartelli che dicono la stessa cosa.
E nonostante la proliferazione dei cartelli, orientarsi all’interno del Palazzo di giustizia continua ad essere difficile, soprattutto per i non addetti ai lavori. In via San Barnaba è stato inaugurato un efficiente punto informativo per aiutare i testimoni convocati in aula, ma la segnaletica interna continua ad essere confusa. Due anni fa i corridoi del piano terreno, quello più frequentato da imputati e pubblico dei processi per direttissima, in larga parte stranieri, sono stati ribattezzati - chissà perchè - con i nomi di donne della mitologia greca. Ma le uniche mappe a disposizione degli utenti si limitano a riportare il numero delle stanze senza indicare quale ufficio vi si trovi. Così arrivare a destinazione spesso diventa un’impresa.

Autore

Commenti

Caricamento...