Tutti attori tra i rospi giganti: in palio una cellula abitativa

DURBAN, 11 settembre 2096. Giganteschi rospi meccanici, nebbie che alterano i sensi degli umani, Barbari Limitrofi invisibili giunti dal pianeta «1314Z», vermi saettanti nel cielo come minuscoli vettori di trasporto. Sono questi alcuni spunti inediti della Sceneggiatura Globale che verrà messa in atto per tutto il prossimo mese di ottobre nel governatorato di Durban, in Sud Africa.
Autrice della sceneggiatura è una grande firma in fatto di SG. Si tratta della svizzera Katya Zulliber, che ha già curato una ventina di manifestazioni nel Primo e nel Secondo Impero, fra le quali ricordiamo in particolare la Settimana Nera di Ancona, svoltasi nell’aprile del 2091 e caratterizzata da un’invasione di calamari giganti. Come di consueto tutta la popolazione dell’area interessata verrà coinvolta nella recita sudafricana. Ma questa volta c’è una novità rispetto al passato: la ricompensa promessa dal governatore in persona ai dieci migliori «attori» (si parla niente meno che di una cellula abitativa a due posti in una città del Primo Impero). «Certo - spiega la Zulliber - non sarà facile sopravvivere per un mese intero nelle condizioni che ho studiato per i miei amici di Durban. Diciamo che ho un po’... calcato la mano proprio sapendo che il governatore Chun Shoo Rush aveva intenzione di mettere in palio premi così generosi».

Commenti