Venduti 11mila tagliandi ma il caso biglietti finisce in Parlamento

Venduti 11mila tagliandi ma il caso biglietti finisce in Parlamento

La prevendita per la partita di ritorno con il Vitoria Setubal (l’arbitro sarà l’inglese Howard Webb) continua ma i problemi sono quelli di sempre. Sabato scorso si è chiusa la prima parte riservata agli abbonati che volevano acquistare il tagliando per giovedì. Raggiunta quota diecimila nonostante i diversi disagi che stanno affrontando i tifosi blucerchiati. Perché le ricevitorie della Lottomatica sono costantemente in tilt, e diventa un'impresa acquistare il tagliando.
Grandi difficoltà, dunque. Mentre da ieri pomeriggio è iniziata la vendita libera. Il numero è aumentato, siamo arrivati a quota undicimila tagliandi. E il punto di riferimento più sicuro è diventato il Sampdoria Point di via Cesarea che , da ieri, ha ripreso la vendita.
Continuano a far discutere i biglietti nominali e la questione finirà alla Camera. Infatti, il parlamentare diessino Graziano Mazzarello ha fatto una richiesta ben precisa: convocare l'osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, l'obiettivo è quello di rivedere le nuove norme sulla sicurezza negli stadi. «Spero che il governo accolga la mia richiesta di modifica di una norma che sta mostrando tutti i suoi limiti - ha spiegato Mazzarello - I biglietti nominali non sono risolutivi per la sicurezza, ma rappresentano una complicazione che allontanano gli spettatori, specie quelli più corretti, dagli stadi. Non a caso l'inizio di questo campionato ha registrato una flessione di 200mila spettatori», ha concluso Mazzarello.
Dunque, si proverà a tornare all'antico. Undicimila biglietti, quindi. E oggi riprenderà la vendita. Sarà possibile acquistare i tagliandi per giovedì prossimo anche presso il punto vendita situato al Luigi Ferraris di fianco all'ingresso della Tribuna d'onore lato Nord, che rimarrà aperto tutti i giorni dalle ore 15.30 alle ore 20.00 (escluso il giorno della gara).

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento