Ventotto gallerie per Start

Ventotto gallerie per Start

C'è Edgardo Cerruti, che per tutta l'estate ha atteso che l'artista Marco Casentini terminasse la sua alchimia di ritmi e colori, un grande wall painting dedicato ai vicoli, nella sua galleria. Poco distante ci sono Guido Guidi con le donne di Mario Tozzi e Chico Schoen, che nei suoi spazi presenta le ultime opere di Matteo Basilè: concepite a Bali trasfigurano in un linguaggio terso gli umori di un luogo ove sacro e scienza cercano una diversa mediazione. E poi ci sono Caterina Gualco, che festeggia i suoi primi quarant'anni da gallerista con Ugo Carrega, Roberto Rotta Farinelli con le installazioni di Elsa Boero e i dipinti di Renata Soro, e Chiara Alinovi che da Pinksummer ha riunito un quartetto di nomi dal calibro internazionale. Un'antologica di Fernando Galardi al Punto, un'incursione nella quotidianità dei senza fissa dimora di Giordano Morganti da Vision Quest con tanto di dibattito e tre mostre al Vicolo, di cui una frutto di un progetto sinergico tra giovani artisti e galleristi. Sono 28 - di cui una nuova che è d'obbligo salutare: Lomellino Artecontemporanea, con un'antologica di Antonio Corpora - le gallerie di Start (genovastart.com) e l'appuntamento è il 1º ottobre alle 18.
Per il quinto anno apre i battenti della nuova stagione espositiva all'unisono fino a mezzanotte. Tante le mostre, con aperture straordinarie, da palazzo Ducale a palazzo Nicolosio Lomellino con «Photos for Rato» di Nicholas Vreeland. E se alla Triennale di Muzio si festeggiano i galleristi della «vecchia» e della nuova Milano anche nella Superba si gioca di squadra e senza nessuna riserva. Nella stessa serata si può quindi spaziare da una personale di Eugenio Carmi (galleria Ermione) alla «Bulgarian Connection» servita allo Studio44 e poi salire al Grechetto per un excursus sull'acquaforte targata '800. O ancora, ci si può lasciare ammaliare da Stefan Kübler con dipinti che nascono su vetro per poi migrare su tela (Dac), da Danilo Correale (Chan) o puntare il dito sull'Europa con Alberto Trucco da Rebecca Container. Sognare con l'illustratore Angelo Ibba (Il Basilisco) e ritrovarsi con Giacomo Piussi (Andrea Ciani) per non dimenticare che la serata è lunga: tante mostre ci attendono nelle nostre gallerie e noi non possiamo mancare.