Vescovo ungherese: "Il Papa ha torto, i rifugiati vogliono invaderci"

Un alto prelato ungherese si schiera con Orban: "Sono totalmente d'accordo con il primo ministro"

Vescovo ungherese: "Il Papa ha torto, i rifugiati vogliono invaderci"

"Sulla crisi migratoria Papa Francesco ha torto e i rifugiati ci stanno invadendo". Sembrerebbero parole di Matteo Salvini ma non lo sono. Stavolta è il vescovo Laszlo Kiss-Rigo, responsabile di una diocesi dell'Ungheria meridionale a criticare la linea del Pontefice spiegando che, coloro che arrivano in Europa, "non sono rifugiati". "È un'invasione, vengono qui al grido di Allahu Akbar (Allah è il più Grande, ndr), ci vogliono conquistare", accusa l'alto prelato intervistato dal Washington Post.

Kiss-Rigo si schiera dunque con Orban: "Sono totalmente d'accordo con il primo ministro", il Papa "non conosce la situazione". I rifugiati minacciano i "valori universali, cristiani" dell'Europa, ribadisce il vescovo, convinto persino che molti di loro non abbiano bisogno di assistenza in quanto ricchi. "Lasciano rifiuti e rifiutano il cibo offerto. La maggior parte di loro si comporta in un modo che è molto arrogante e cinico", ha concluso Kiss-Rigo, da nove anni vescovo di una zona in cui vivono circa 800mila cattolici.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento