Ecco l'albergo spaziale: sembra una ruota

La società aerospaziale privata The Gateway Foundation ha progettato il primo albergo spaziale di lusso a forma di ruota, con una forza gravitazionale simile a quella lunare

Un albergo di lusso nello spazio, un'idea da fantascienza che affascina e, a quanto sembra, non lontana dalla realtà. Si tratta di un albergo spaziale progettato dalla società aerospaziale privata The Gateway Foundation ed è concettualmente pensato come una nave da crociera in orbita, allestita con alloggi di lusso, cocktail bar, ristoranti e cinema. La Von Braun Space Station, questo il suo nome, avrà la forma di una ruota con diametro di 190 metri e si baserà sulla tecnologia utilizzata presso la ISS - Stazione Spaziale Internazionale.

Entrando più nell'aspetto tecnico, questa ruota sarà dotata di gravità artificiale, simile a quella percepita sulla Luna, che permetterà di visitarla e soprattutto di abitarci all'interno in maniera confortevole. Secondo la società a capo del progetto, intorno alla ruota saranno realizzati 24 singoli moduli dotati di posti letto e altre funzioni di supporto. Il tutto sarà allestito con materiali naturali, tessuti, luci e vernici dai colori caldi per offrire un'accoglienza ed esperienza confortevole e quanto più familiare possibile.

Intervistato dalla rivista di architettura e design 'Dezeen', Tim Alatorre della Gateway Foundation ha dichiarato: "Nel film 2001: Odissea nello spazio, Space Station 5 di Stanley Kubrick è un hotel sterile, bianco, simile a un museo. Mentre creava un sentimento chiaramente futuristico nel film, in realtà, non era uno spazio molto invitante. Come esseri umani, ci colleghiamo innatamente a materiali e colori naturali. Alla fine, andare nello spazio sarà solo un'altra opzione che le persone sceglieranno per le loro vacanze, proprio come andare in crociera o andare a Disney World." Il paragone con le navi da crociera è pressoché adatto perché all'interno vi saranno molti aspetti in comune, come ristoranti, bar, concerti musicali, proiezioni di film e seminari vari.

L'obiettivo ora è quello di rendere operativa questa enorme ruota entro il 2025 e di avere 100 turisti visitatori a settimana. Alatorre ha poi aggiunto che, a differenza del turismo spaziale che potrebbe raggiungere solo i super ricchi, la Gateway Foundation ha come punto fermo quello di rendere accessibile a tutti i viaggi nello spazio. Dopo il lancio della Stazione Spaziale Von Braun, la Gateway Foundation ha intenzione di costruire una stazione spaziale molto più grande, con un carico complessivo di 1.400 ospiti. Alatorre, infine, ha concluso puntualizzando: "Queste saranno vere città nello spazio che saranno porti di scalo per coloro che vanno e vengono dalla luna e da Marte."