Il pilota sviene, atterraggio d'emergenza per l'aereo

Un Boeing 757 della Jet2 ha effettuato un atterraggio d'emergenza per lo svenimento del pilota. Un altro pilota Jet2, tra i passeggeri, ha offerto il proprio aiuto

Un atterraggio d'emergenza è sempre rischioso, ma grazie alle abilità di pilota e copilota può essere effettuato in tutta sicurezza e senza conseguenze. Le ragioni possono essere molteplici, ma se viene effettuato a seguito di un malore del comandante, ciò implica una maggiore preoccupazione. Questo, in sintesi, è ciò che è successo su un Boeing 757 della compagnia Jet2, in viaggio da Manchester a Madeira.

Secondo le fonti, l'aereo ha dovuto effettuare un atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Porto dopo che il pilota è svenuto. La vicenda è accaduta ieri mattina; l'allarme è stato dato attorno alle 10.20, ora locale, e all'aeroporto è stata chiusa una pista fino alle ore 11 per poter permettere l'atterraggio.

Tutta la manovra è stata effettuata senza problemi, grazie anche all'aiuto di un collega della Jet2, presente tra i passeggeri e che si è offerto di prestare aiuto al copilota e a tutto l'equipaggio. Nicholas Banks, un impiegato di banca presente sull'aereo, dopo lo sbarco a Porto ha riferito quanto successo al MailOnline: "Hanno annunciato che c'era stato un incidente in cabina di pilotaggio e un altro pilota Jet2 che si trovava in vacanza si è fatto avanti dal retro dell'aereo. Ha offerto il suo aiuto all'equipaggio ed è entrato in cabina. Non è uscito fino a quando non ha aiutato il pilota a scendere dall'aereo. Il pilota originale è stato portato via su una sedia a rotelle con una maschera per l'ossigeno ma non siamo riusciti a vedere. L'equipaggio ha fatto un ottimo lavoro. Ero abbastanza rilassato vista la presenza del pilota di riserva e di un copilota. Ora - conclude - siamo bloccati in questo aeroporto con nient'altro che un caffè Costa e non siamo sicuri di ciò che sta accadendo."

Secondo quanto è stato riferito dai medici, è stata ricevuta una richiesta di assistenza per un uomo di 40 anni che è stato poi accompagnato in ospedale per precauzione. La comunicazione immediata da parte della compagnia è avvenuta con un tweet in cui si scusavano con i passeggeri per la deviazione a Porto, avvenuta a causa di una situazione medica a bordo. Il tweet concludeva con le rassicurazioni.

In un secondo momento, un portavoce della Jet2 ha dichiarato: "Il volo LS765 da Manchester a Funchal è stato deviato a Porto come misura precauzionale questa mattina, a causa di uno dei piloti che non si è sentito bene. Un velivolo di riserva e un equipaggio sostitutivo saranno trasportati a Porto in modo da poter portare i clienti verso Funchal il prima possibile." Dunque, un'emergenza che fortunatamente capita di rado e che sembra essere stata gestita nel migliore dei modi e senza gravi conseguenze per lo stesso comandante che ha accusato il malore.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.