Abb in forte ribasso a Zurigo

Il rialzo dei tassi da parte della Fed non ha condizionato New York, che a un’ora dalla chiusura vedeva il Dow Jones cedere lo 0,56% e il Nasdaq lo 0,32%. Bank of America è scesa del 2% a seguito dell’incorporazione del colosso delle carte di credito Mbna, il cui titolo è salito del 25%. L’annuncio del nuovo vertice operativo di Boeing ha fatto decollare il titolo (più 7%) ma, al Nyse, sono cresciuti anche Home Depot (più 2%) e Merck (più 1,7%). Modeste variazioni negli indici delle Borse europee, con Parigi e Zurigo che subiscono modeste limature. Sulla piazza elvetica tonfo di Abb (meno 6%), a seguito dell’allarme utili per il 2005. A Parigi ulteriore crescita di France Télécom (più 2,3%), ma acquisti anche su Suez (più 1,8%). A Londra in tensione il titolo della telefonia «O2» che cresce del 3% alle voci di un compratore in arrivo, ma nuova spinta al rialzo per PartyGaming (più 6,5%). A Francoforte Rwe chiude in vetta al listino con un rialzo dell’1,81%. Positivi a fine seduta Deutsche Telekom (più 1,19%) ed E.On (più 1,37%).

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti