Acqua Sant'Anna consolida la leadership del settore

I numeri, che sino ad oggi hanno sempre dato ragione alle strategie di mercato attuate dall'azienda Fonti di Vinadio, continuano a segnare performance positive: a dispetto di un settore che nella prima parte dell'anno si è mantenuto sostanzialmente stabile con una debole crescita inferiore ad un punto percentuale, l'azienda di Vinadio segna nello stesso periodo una crescita quasi a doppia cifra, diventando uno degli attori principali del mercato grazie ad un percorso di crescita continua.
Secondo i dati Iri Infoscan riferiti al progressivo di mercato gennaio-agosto 2009, l' andamento del brand piemontese ha registrato incrementi positivi sia a valore che a volume con percentuali del +9,9% a valore e +4,8% a volume. Da segnalare la crescita a doppia cifra registrata nel solo mese agosto: +16,5% a valore e +13,0% a volume. La crescita di Acqua Sant'Anna coinvolge anche il formato da 50cl: nel progressivo gennaio-agosto 2009 questi formati hanno registrato una crescita delle vendite del +52.3% a valore e del +37% a volume.
Forte di questi risultati, Acqua Sant'Anna consolida la leadership di mercato e nel progressivo aggiornato alla fine di agosto registra un incremento delle quote di mercato di +0,8 % a valore e +0,4%.
I numeri testimoniano come il mercato risponda bene alla politica di un'azienda che dal 1996, ovvero dalla sua fondazione, si è sempre rivolta ai consumatori con correttezza e serietà, coltivando il rapporto su solide basi di fiducia e trasparenza, oltre che proponendo un marchio che agli stessi valori aggiunge la qualità riconosciuta del prodotto. L'ascesa costante compiuta dall'azienda in questi anni è dovuta infatti in gran parte proprio alla forza del marchio Sant'Anna, ai valori positivi che questo marchio è riuscito e continua a rappresentare per il consumatore; lo dimostrano i numerosi premi e riconoscimenti ottenuti, come il prestigioso Cool Brands, assegnato dal gruppo internazionale Superbrands, ufficialmente riconosciuto come l'Autorità indipendente nel branding, che ha premiato l'azienda per la categoria "caring", ovvero l'attenzione e la premura nei confronti del consumatore. Sono stati gli stessi consumatori a premiare Sant'Anna con una motivazione molto importante, soprattutto per un prodotto di largo consumo: "è l'acqua che viene incontro ai miei bisogni".
Non è un caso, inoltre, se negli ultimi due anni il marchio si è posizionato ai vertici della classifica dei marchi più dinamici e di maggior valore stilata da Icm, società di consulenza per la valorizzazione dei marchi delle aziende, che ha osservato oltre 500 medie imprese italiane operanti nel settore alimentari e bevande. Fonti di Vinadio è la seconda in classifica tra le imprese che si sono maggiormente distinte per la crescita del fatturato e redditività e forza del brand. Fonti di Vinadio è una delle 10 imprese risultate eccellenti anche dal punto di vista marketing/branding. Attraverso attente strategie di marketing e di posizionamento, queste società sono riuscite a crearsi una ben definita identità di marca, legata a fattori intangibili quali l'unicità Made in Italy, la bontà e l'eccellenza qualitativa del prodotto. Identità che ha contribuito notevolmente allo sviluppo e al successo d'impresa. Fonti di Vinadio in particolare è riuscita a diffondere la consapevolezza che le acque in bottiglia non sono tutte uguali. Forte di un prodotto dalle caratteristiche competitive e grazie ad una coraggiosa strategia di comunicazione comparativa, la società ha in pochi anni scalato la vetta del mercato.
E i dati di crescita delle vendite dimostrano come il mercato reagisca ancora in modo positivo nei confronti di un marchio che incarna valori apprezzati come serietà e qualità. Conquistato il mercato italiano, ora l'azienda è pronta per la scalata del mercato europeo, dove l'etichetta dell'Acqua Sant'Anna occupa attualmente una delle prime cinque posizioni: la vetta non è dunque lontana, è già questo un risultato eccellente!

Commenti

Grazie per il tuo commento