Ad agosto prezzi in lieve crescita Nella capitale +0,2 per cento

Ad agosto la variazione dell’indice mensile dei prezzi al consumo (Nic) di Roma è pari a 0,2 per cento rispetto al mese precedente. Stesso dato anche su base annua. In particolare i capitoli di spesa che fanno registrare un maggiore aumento sono i trasporti (1,4), ricreazione, spettacolo e cultura (0,5), servizi ricettivi e di ristorazione (0,7). I gruppi di voci di prodotto che hanno registrato una variazione mensile positiva sono: trasporti aerei (28,9), pacchetti vacanze tutto compreso (14,5), stabilimenti balneari (3,3) e carburanti e lubrificanti (2,0). In diminuzione, invece, alberghi e altri servizi di alloggio (5,0), supporti per registrazione suoni e immagini (3,9), frutta (2,3), apparecchi per il trattamento dell’informazione (2,0), apparecchiature e materiale telefonico (1,8) e vegetali (1,5). Le variazioni tendenziali più consistenti si registrano in crescita per i servizi postali (+11,2), oreficeria ed orologeria (+9,5), affitti reali (+9,5) e in diminuzione per combustibili liquidi (-28,2), trasporti aerei (-14,6), carburanti e lubrificanti (-13,9), supporti per registrazione suoni e immagini (-13,1).