Alloggi popolari scontati per agenti e giovani coppie

In due stabili dell’Aler affitti calmierati con l’obbligo di acquisto dopo 8 anni

Gioia Locati

I quartieri popolari cominciano a cambiare faccia. Due nuovi palazzi appena ultimati nelle aree ex Maserati ed ex Om, 127 appartamenti, verranno dati in affitto a prezzi calmierati per 8 anni con l’obbligo di acquisto alla scadenza. E una piccola parte, il 10 per cento, sarà occupato da forze dell’ordine.
«È un intervento circoscritto - ha spiegato Luciano Niero presidente di Aler Milano - ma rappresenta un contributo concreto alla domande di alloggi a prezzi contenuti». Gli appartamenti sono già pronti, 57 in via Spadolini (area ex Om) e 73 in via Caduti di Marcinelle (area ex Maserati), il bando parte lunedì. Sono entrambe due zone periferiche destinate a rivalutarsi presto e gli appartamenti rappresentano quell’«aurea via di mezzo» - tra l’alloggio popolare e la casa a prezzi di mercato - sempre più richiesta in città. Le categorie ammesse al bando sono giovani coppie, cioè nuclei familiari di nuova formazione, persone sole anche con minori o anziani a carico, nuclei familiari con provvedimento di sfratto per finita locazione non ancora eseguito e forze dell’ordine in servizio a Milano. A questi ultimi sono destinati il 10 per cento degli appartamenti, una dozzina dunque. «Quello di assegnare il 10 per cento degli alloggi popolari a carabinieri e polizia è un provvedimento che è sempre rimasto solo sulla carta e che non è stato possibile realizzare in tutti i quartieri - ha dichiarato il vicesindaco Riccardo De Corato al momento della presentazione del piano sicurezza - proprio perché il reddito richiesto per accedere a una casa popolare è molto basso (la fascia minima parte da reddito zero a 8mila778 euro all’anno, per avere diritto alla massima non bisogna superare i 43.380 euro annuali). Con queste regole un agente che abbia moglie e figli è già escluso». Per questo il vicesindaco ha chiesto alla Regione di non considerare il reddito nel caso di assegnazione di appartamenti alle forze dell’ordine.
Gli appartamenti delle vie Spadolini e Caduti di Marcinelle hanno superfici comprese tra 54 e 88 metri quadrati con annesso posto auto e cantina. All’ottavo anno c’è l’obbligo di acquisto «a un prezzo più basso del 30 per cento rispetto a quelli di mercato» ha ricordato Niero.
Le domande devono essere scritte su modulo in distribuzione all’Aler, viale Romagna 26, dalle 9 alle 12.30 dal lunedì al venerdì (info www.aler.mi.it) e vanno presentate entro il 6 ottobre. Non ci sarà graduatoria ma un sorteggio davanti al notaio.