Altri sport

Il messaggio di Jacobs che allarma i tifosi

L'oro olimpico dei 100 metri piani, che sta ancora preparando il suo esordio stagionale, lascia un messaggio sibillino sui social

"Stagione finita": il messaggio di Jacobs che allarma i tifosi

Ascolta ora: ""Stagione finita": il messaggio di Jacobs che allarma i tifosi"

"Stagione finita": il messaggio di Jacobs che allarma i tifosi

00:00 / 00:00
100 %

Il campione olimpico in carica dei 100 metri piani Marcell Jacobs torna a postare sui social, e lo fa sganciando una bomba che ha avuto grande risonanza sul web, dato che da tempo si rincorrono delle voci non confermate sulle sue precarie condizioni fisiche o su un livello di preparazione atletica al momento inadeguato per difendere il titolo conquistato a Tokyo 2020.

Probabilmente proprio questa sarebbe la motivazione che si cela dietro il post rilasciato nelle scorse ore dall'atleta delle Fiamme Oro, primo e unico italiano della storia a trionfare in quella che è considerata la gara regina dell'atletica leggera. "Siamo ad aprile e non ho ancora gareggiato… Sicuramente la stagione è già finita! Mi dispiace", scrive Jacobs sulla sua pagina X. Un messaggio che ha messo immediatamente in allarme i milioni di italiani che sognano il bis a Parigi 2024: tantissimi, infatti, hanno fatto girare il post, condividendo ansia e preoccupazione.

Ciò nonostante, tuttavia, il significato dietro al messaggio potrebbe essere ben diverso: si tratterebbe di un modo di reagire ironico e allo stesso tempo piccato da parte del velocista azzurro, stanco di essere sommerso di critiche per gli ultimi risultati poco brillanti, per i frequenti infortuni e per non aver ancora esordito in quella che è la stagione più importante degli ultimi 3 anni da quel 1 agosto 2021, quando conquistò l'oro olimpico stabilendo con il tempo di 9"80 il nuovo record italiano ed europeo della discilpina.

Non si tratta, peraltro, dell'unico titolo da difendere per l'atleta delle Fiamme Oro, chiamato alla riconferma dell'alloro europeo dei 100 metri piani a Roma, tra il 7 e il 12 giugno, e di quella della staffetta 4x100 conquistato sempre a Tokyo con Lorenzo Patta, Fausto Desalu e Filippo Tortu (coi quali stabilì inoltre il record nazionale in 37"50").

Da quando si è trasferito in Florida a fine ottobre, scelta criticata da tanti, il velocista azzurro è stato meno presente sui social, e forse questo non ha fatto altro che alimentare i dubbi dei malpensanti. Oltre ciò c'è anche il fatto che alcuni hanno voluto rimarcare che il 29enne, a differenza di numerosi colleghi, non ha ancora fatto il suo esordio stagionale.

Ecco perché, con tutte queste pressioni e voci non confermate, è molto probabile che Jacobs abbia voluto rispondere via social con un mix di ironia e "veleno".

In effetti, guardando anche al recente passato, l'azzurro tendenzialmente inizia a gareggiare non prima di maggio, a eccezione di quanto accaduto nel 2018, per cui ciò dovrebbe comunque tranquillizzare i più esagitati. L'esordio, se saltasse il meeting di Jacksonville del prossimo fine settimana, potrebbe essere ai Mondiali di staffetta alla Bahamas, dove la 4x100 cercherà di ottenere la qualificazione a Parigi.

Commenti