"Partenza da migliorare". Marcell Jacobs vince i 100m a Roma, ma non scende sotto i 10"

Il campione olimpico ha migliorato di 4 centesimi il cronometro di Jacksonville. Prosegue il cammino verso gli Europei e i Giochi Olimpici di Parigi

"Partenza da migliorare". Marcell Jacobs vince i 100m a Roma, ma non scende sotto i 10"
00:00 00:00

Marcell Jacobs si è imposto nella gara dei 100 metri allo Sprint Festival di Roma. L'azzurro, allo stadio dei Marmi, ha chiuso la gara in 10"07 precedendo Chituru Ali (10"11) e Matteo Melluzzo che con 10"13 stabilisce il suo personale. Il campione olimpico non è partito benissimo dai blocchi, ma ha poi recuperato nella parte finale della prova. Il segnale incoraggiante è il miglioramento rispetto all'esordio stagionale, abbassando il 10"11 del 27 aprile a Jacksonville. Ma non è ancora sceso sotto i dieci secondi, il tempo che gli permette la qualificazione automatica ai Giochi Olimpici di Parigi.

Jacobs tornerà in gara il 28 maggio ad Ostrava in Repubblica Ceca, quindi il 30 sarà a Oslo in occasione dei 'Bislett Games', tappa di Diamond League. Domani pomeriggio il massimo circuito mondiale farà tappa in Marocco, a Marrakech. Sei gli azzurri in gara, Dalia Kaddari nei 200, Eloisa Coiro negli 800, Nadia Battocletti nei 5000, Osama Zoghlami nei 3000 siepi, Roberta Bruni ed Elisa Molinarolo nel salto con l'asta.

In precedenza, nella gara regina riservata alle donne si era imposta Arianna De Masi, con il tempo di 11"26, che rappresenta anche il suo primato personale. Nella gara dei 200 si sono imposti Filippo Tortu tra gli uomini (20"72) e Zaybal Dosso (23"12) tra le donne, con la giovanissima Elisa Trevisan che con 23"15 ha stabilito il nuovo record italiano allievi. Nei 400 vittorie "straniere" con Trevor Stewart tra gli uomini (45"86), mentre tra le donne si è imposta Lisanne De Witte (52"38).

Le parole di Jacobs

"A livello di soddisfazione oggi direi 7 su 10 perché mi sono divertito, era una parte importantissima per me divertirmi, abbiamo limato qualcosa rispetto alla prima gara ma non abbastanza. Sinceramente avrei voluto fare qualcosa di meglio ma ho ancora da lavorare un po' su quella che è la tecnica in generale, la partenza dai blocchi e la fine perché ovviamente negli ultimi sei mesi ho stravolto il mio modo di lavorare quindi mettere insieme tutti i pezzi non è facilissimo, non è immediato ma ci stiamo lavorando". Lo ha detto il velocista azzurro dopo la vittoria allo SprintFestival.

"La partenza rimane sempre un pò complicata, con l'uscita dai blocchi che in allenamento e anche prima sono riuscito a fare abbastanza bene, poi quando arrivo durante la gara devo ancora collegare le due parti però sono contento, mi sono divertito e sto bene fisicamente", ha aggiunto Jacobs."Questa allergia? Non ne ero neanche io a conoscenza. E' da quando ho fatto i primi due allenamenti qua che ho iniziato a sentirmi un pò così così. Ieri malissimo, stamattina mi sono svegliato sotto un treno però durante la gara in realtà non è che l'abbia sentito più di tanto, alla fine non riuscivo a respirare quindi mi sono appartato un attimo però tutto è nella norma".

In vista degli Europei Jacobs spiega di volere "sicuramente fare queste due gare che poi sono dettagli, devo solo riuscire a collegare le cose perché le so fare, le riesco a fare, quindi devo solo riuscire a collegarle nel migliore dei modi, quindi gareggiare il più possibile è quello che mi permetterà di mettere insieme veramente i pezzi e cercare di arrivare all'europeo

correndo più forte di quello che abbiamo fatto adesso. Se mi dispiace non essere sceso sotto i 10 secondi? Bè, certo, ovvio che quando io scendo in pista vorrei sempre correre sotto i 10 e migliorarmi di ogni volta".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica