Arriva il nuovo romanzo di Dan Brown, un supertest per il futuro dell'e-book

L'attesissimo The Lost Symbol esce il 15 settembre: Amazon, il gigante della distribuzione online, lo lancia sia in volume sia in formato elettronico... Intanto su twitter le prime indiscrezioni sulla trama segretissima di quello che si annuncia il best-seller dell'anno

Arriva il nuovo romanzo di Dan Brown, 
un supertest per il futuro dell'e-book

Per la prima volta un best-seller mondiale esce contemporaneamente carta e in digitale, ossia in volume e sotto forma elettronica: l'uscita in pompa magna di «The Lost Symbol», il nuovo attesissimo romanzo di Dan Brown, il 15 settembre, rappresenterà una sorta di test «definitivo» per l'e-book, il libro elettronico. Amazon, il gigante americano della distribuzione online, dedica praticamente tutta la home page del suo sito all'evento, con un'editoriale di Jeff Bezos, il fondatore e amministratore delegato di quella che è ormai la più grande libreria del mondo.

Rivolgendosi ai «cari fan del Codice Da Vinci», Bezos propone ovviamente le nuove avventure del professore Robert Langdon, il protagonista del libro di Dan Brown, nelle due versioni disponibili, cioè carta e schermo. Il libro cartaceo, che inizialmente verrà tirato a 5 milioni di esemplari, viene messo in vendita a poco più di 16 dollari, quasi la metà del prezzo di listino, e verrà recapitato a casa dei futuri lettori il 15 settembre stesso. La versione elettronica, da scaricare sul lettore Kindle (della stessa Amazon), sull'iPhone o l'iPod Touch, costa come tutti i best seller distribuiti sotto questa forma: 9 dollari e 99 centesimi. Spiega Bezos: «Ve lo consegneremo wireless mentre dormite, e lo troverete al risveglio, la mattina del 15 settembre».
Il numero uno di Amazon rivela poco o nulla della trama del nuovo romanzo che potrebbe battere tutti i record di vendita. Bezos si limita a confermare quello che già si sapeva: la storia si svolge nell'arco di 12 ore prevalentemente a Washington, città massone per eccellenza, e il protagonista è lo stesso del vendutissimo «Il Codice da Vinci», il professore di Harvard Robert Langdon, esperto internazionale di simbologia religiosa.

«Il Codice da Vinci» ha venduto 80 milioni di copie in 51 lingue, ricorda Bezos in apertura dell'editoriale: lasciando intendere che l'obiettivo è proprio di battere il record e che Amazon, con le due versioni, vuole essere un protagonista di prima fila. Per evitare furti e fughe di notizie, Amazon ha preso misure di sicurezza degne di Fort-Knox: le centinaia di migliaia di esemplari conservati nei depositi sparsi per tutti gli Stati Uniti sono sorvegliati da guardie armate 24 ore su 24 ore, e le serrature sono doppie e richiedono non solo due chiavi ma anche due persone per aprire i lucchetti.

Sulla trama del romanzo, però, alcune rivelazioni sono arrivate ai fan di Dan Brown attraverso twitter: La prima indicazione, messa in rete dall'editore Doubleday, consta di due numeri: «29,979093 e 31,133891». Andando su Google Maps ci si accorge che sono le coordinate geografiche esatte della Grande Piramide di Giza, in Egitto. Proprio al profilo di questa Piramide si richiama il triangolo rosso che campeggia sulla copertina di Lost Symbol, all'interno del quale c'è il Campidoglio di Washington, la capitale della massoneria ovvero la città che porta il nome del fondatore degli Stati Uniti, a sua volta massone, e che venne disegnata dall'architetto Pierre L'Enfant, anch'egli un «grembiulino»... E la seconda segnalazione su twitter riguarda non a caso la mappa di Washington: e mette in rilievo la stella che si ricava collegando i sei punti di Dupont Circle, Logan Circle, Scott Ciralle, Washington Circle, Mount Vernon Square e la Casa Bianca. Anche le coordinate dei sei luoghi sono state messe su Google Maps e facendo attenzione alla mappa ci si accorge che verso Dupont Circle, Scott Circle e Washington Circle si dirigono le sei maggiori arterie cittadine, evocando il numero satanico 666...

Commenti

Grazie per il tuo commento