In Australia Prima volta al mondo: una persona dichiarata per legge di sesso neutro

Norrie May Welby è la prima persona al mondo dichiarata ufficialmente né uomo né donna. A raccontarne la storia è il quotidiano britannico Telegraph, spiegando che Norrie è nato uomo 48 anni fa nella contea di Renfrewshire, in Gran Bretagna, si è trasferitosi all’età di 7 anni in Australia e ha cambiato sesso, diventando donna nel 1990 a 28 anni. Ma anche con un corpo femminile May-Welby non era felice, si legge, e ora raggiunti i 48 anni è stato dichiarato ufficialmente una persona «senza sesso specifico». Dopo l’esame di diversi medici, nessuno è stato in grado di specificare il sesso di Norrie; così il certificato di nascita originario, stilato in Gran Bretagna, è stato modificato e, alla casella «sesso» c’è scritto «neutro». «Il concetto di uomo o donna non fa per me. La soluzione più semplice è non avere identificazione di tipo sessuale», ha commentato May-Welby. «Ero un ragazzo, prima di essere castrato chimicamente e poi fisicamente. Quindi mi sono operato e da circa 20 anni ho una vagina. Ma non ho mai preso ormoni perchè amavo essere androgino»: sintetizza così la sua storia Norrie May-Welby, 48 anni, la prima persona al mondo ad essere riconosciuta da un governo «di sesso non specificato». «Anni dopo l'operazione è sorto il problema dei documenti: dichiarare di essere uomo era in contraddizione con il fatto di essere castrato e con le mie movenze femminili - ha scritto Norrie sul proprio sito web -. Dire di essere donna rischiava di farmi arrestare per falso da solerti funzionari. La soluzione più semplice era, ed è, quella di non avere alcuna identificazione sessuale sui documenti. Così ho chiesto all'ufficio del registro del Nuovo Galles del sud - Stato australiano del sudest - di darmi un certificato senza sesso».
Il via libera delle autorità è arrivato lo scorso 9 marzo. Nato in Scozia, a Pasley, Norrie si è trasferito in Australia da bambino, vivendo prima a Perth e poi a Sydney, dove è stato operato il 3 aprile 1989, all'età di 28 anni: «Non sentivo molto dolore. Dopo la convalescenza ho iniziato a vivere la mia vita di donna, che all'epoca pensavo fosse la mia aspirazione più grande». Dopo un anno passato alla ricerca di se stesso, subendo violenze e anche uno stupro, Norrie ha realizzato nel Natale del 1990 la sua vera natura: «Presi un acido a una festa di eterosessuali. Da quel momento ho capito che non aveva senso chiedermi se ero donna o uomo. Sono un essere umano, voglio essere sia uomo sia donna». Secondo la stampa locale, la decisione dello Stato australiano è stata assunta perché i medici non sono stati in grado di determinare il sesso di Norrie, e il 48enne non ha mostrato di identificarsi psicologicamente né in una donna né in un uomo.

Commenti