Barbaglini e i sapori aostani

Siete in cerca di fantastici formaggi valdostani da addentare riposti gli sci? La soluzione più comoda impone di passare ai raggi x l’intelligente assortimento del carrello del ristorante Cassolette dell’Hotel Mont Blanc di La Salle, 0165.864111, hotelmontblanc.it. Oltretutto il cuoco Fabio Barbaglini è la novità nella sonnecchiante ristorazione della Vallée. Come prova del talento, basti la Zuppa d’uva con ravioli di fagianella, foie gras e composta di scalogni e arance. Ma pure quelli in cerca di grandi piatti di carne hanno le loro belle soddisfazioni con coste di vitelle di montagna o filetti di capriolo infiorettati in condimenti che esaltano i tratti più gustosi dell’animale.
I formaggi dicevamo: chi li assaggia qui, poi non può fare a meno di andare a procacciarseli dai produttori. È così che si parte in gita per la Cooperativa produttori latte e fontina, fontinacoop.com, per accaparrarsi la rara fontina stagionata d’alpeggio di Tiziana Cerise. Oppure si va dai Fratelli Panizzi a “Courma”, panizzicourmayeur.com, per il Blu d’Aosta, un grande muffato dalla vallata del Gran Paradiso. Sempre qui, anche i fan della capra hanno un bel godere con il De tcheuvra vieille stagionato due anni e oltre. Attenzione però, la gioia palatale potrebbe durare altrettanto.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.