Basilea Al Biocamp partecipano quattro giovani ricercatori italiani

Sono stati selezionati i 40 giovani talenti europei che prenderanno parte al Biotechnology Leadership Camp, in programma dal 24 al 26 agosto a Basilea. Giunto alla sua terza edizione, questo seminario esplorativo Novartis offre ai giovani laureati o laureandi in facoltà scientifiche l’opportunità di confrontarsi con esperti mondiali di biotecnologie mediche. L’interesse dei giovani europei nei confronti del BioCamp Novartis è andato crescendo. Quest’anno spetta all’Italia il record di candidature, con ben 330 richieste di partecipazione. Quattro i selezionati, in virtù del loro curriculum di studi e delle potenzialità espresse: Eva Coppola, Fabrizio Piazza, Francesco Saladini, Sara Santinelli.
Eva Coppola, classe 1977, si è laureata nel 2001 in Biotecnologie mediche presso l’Università Federico II di Napoli e nel 2006 ha conseguito il dottorato in genetica umana del Telethon Institute di Napoli. Dal 2006 è ricercatrice nel Laboratoire de Développement et Evolution du Système Nerveux dell’Ecole Normale Supérieure di Parigi.
Fabrizio Piazza, nato nel 1979, ha conseguito la laurea in Biotecnologie Farmaceutiche all’Università Statale di Milano nel 2005 e nel 2008 il dottorato internazionale in medicina molecolare e traslazionale dell’università di Milano-Bicocca.
Francesco Saladini (nato nel 1983) si è laureato nel settembre 2007, presso l’università di Siena, in biotecnologie per la salute umana e un mese dopo è stato ammesso al dottorato di ricerca in biotecnologie mediche della stessa università.
Sara Santinelli, nata nel 1983, ha conseguito quest’anno la laurea in biotecnologie mediche molecolari e cellulari presso l’Università La Sapienza.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti