Basket

Eurolega, l'Olimpia Milano si arrende al Maccabi Tel Aviv: sfuma la speranza play-in

Niente play-in per la squadra di coach Ettore Messina, sconfitta (92-86) dal Maccabi Tel Aviv. La vittoria precedente dell'Efes aveva però già vanificato le speranze di qualificazione

Dall'account X @ olimpia milano
Dall'account X @ olimpia milano

Ascolta ora: "Eurolega, l'Olimpia Milano si arrende al Maccabi Tel Aviv: sfuma la speranza play-in"

Eurolega, l'Olimpia Milano si arrende al Maccabi Tel Aviv: sfuma la speranza play-in

00:00 / 00:00
100 %

L'Olimpia Milano saluta l'Eurolega con una sconfitta. La squadra di coach Ettore Messina esce battuta dal neutro della Stark Arena di Belgrado contro il Maccabi Tel Aviv: 92-86 il punteggio finale.

Per il secondo anno consecutivo l'EA7 si ferma alla regular season. L'introduzione del play-in quest'anno poteva rappresentare un'opportunità in più, ma Melli e compagni l'hanno sprecata con un rendimento troppo altalenante, con più ombre che luci. A spegnere ogni speranza le voci provenienti da Istanbul, con l'Anadolu Efes che ha travolto la Stella Rossa 100-55. Soltanto una sconfitta dei turchi (e del Partizan domani con il Valencia), avrebbe spinto Milano al play-in.

Non bastano i 13 punti di Maodo Lo e i 12 di Shavon Shields, mentre delude Mirotic con soli 10 punti, Maccabi trascinato dai 18 punti di Baldwin e dai 14 di Nebo. In classifica l'Olimpia chiude al 12° posto, ora si concentrerà sul campionato provando a conquistare la posizione migliore in vista dei play-off.

La partita

Il Maccabi Tel Aviv parte meglio e allunga con la tripla di Baldwin (11-5). Poi gestisce il rientro dell'Olimpia, portandosi sul +10 (24-14) con Rivero. La bomba di Ricci dà la sveglia all'EA7, che chiude il primo quarto sotto (27-23). Nel secondo periodo si accende Shields, che pareggia i conti sul 43-43. Inizia dunque una lunga fase di equilibrio, che vede anche Milano portarsi sul +2 (51-49). Baldwin risponde e, con tre liberi causati proprio da Shields, pareggia sul 52-52 a metà gara.

La gara sarebbe aperta a ogni scenario, ma le notizie che arrivano da Istanbul stroncano le chance dell'Olimpia. L'Efes conduce di quaranta punti. A quel punto ogni chance di accesso ai play-in è svanita e il cambio di mentalità dell'Olimpia appare evidente alla ripresa. Il Maccabi ne approfitta e prende il largo: Cleveland e Rivero firmano il +6 (72-66), Sorkin allunga con la tripla del 77-70 al riposo. Negli ultimi dieci minuti Messina decide di dare più spazio a chi ha giocato meno finora, visto il risultato dell'Efes. I big riposano in panchina e la qualità nelle giocate si perde un po'.

Gli israeliani amministrano il vantaggio senza affanni. Napier prova a regalare una speranza all'Olimpia, Brown la spegne e poi l'EA7 sbaglia tre volte la tripla del -3. Vince 92-86 il Maccabi, che si prepara ad affrontare un play-in da favorita, con il settimo posto in classifica. Il suo avversario potrebbe essere la Virtus Bologna, impegnata oggi contro il Baskonia nello spareggio per l'ottavo posto.

Il tabellino

MACCABI PLAYTIKA TEL AVIV - Cleveland 3, Webb 5, Brown 10, Baldwin 18, Menco 7, Sorkin 13, Rivero 5, Cohen 4, Thomasson 2, Nebo 14, Blatt 4, Colson 7.

Coach: Oded Kattash

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO - Lo 13, Poythress 11, Bortolani 5, Tonut 7, Melli 5, Napier 11, Ricci 5, Flaccadori, Shields 12, Mirotic 10, Hines, Voigtmann 7. Coach: Ettore Messina

Commenti