La battuta «Mariastella simbolo sexy? No, di serietà»

«Un applauso al ministro Mariastella Gelmini, che la sinistra vuol far passare come il simbolo sexy del governo. Italo Bocchino, rappresentando una posizione di minoranza come sappiamo, dice che lo è». Con una battuta il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, ieri durante il suo discorso di chiusura alla festa del Pdl al Lido, ha parlato della Gelmini, che prima di essere ministro è stata il coordinatore del Pdl in Lombardia, col compito di sciogliere diversi nodi politici. Mostrando una buona dose di tenacia e diplomazia. «Può darsi che abbia ragione - ha aggiunto infatti il presidente, a proposito del la sua avvenenza - ma è anche il simbolo della serietà delle nostre ministre, del modo di lavorare concreto per il bene dei giovani, del fare della scuola e dell’università una palestra per portare i nostri giovani ad essere protagonisti nel mondo del lavoro». Il premier si è detto «orgoglioso della mia squadra di governo e delle mie ministre. Tutti sanno che ho un debole per l’altra metà del cielo...».

Commenti

Grazie per il tuo commento