Beretta Diventa presidente ma la Lega poi lo congela

Maurizio Beretta è il nuovo presidente della Lega Calcio, ma la sua nomina, così come quella dei vicepresidenti di categoria eletti dalle rispettive assemblee, Adriano Galliani (per la serie A) e Stefano Fantinel (per la serie B), è congelata fino alla nomina dei consiglieri di Lega e federali sui quali non è stato trovato un accordo. L’assemblea generale dei 41 presidenti delle squadre di A e B, riunita ieri in via Rosellini con la sola assenza del Catania, è stata sospesa e aggiornata a giovedì 3 settembre per la nomina dell’esecutivo. In assenza di quello, Giancarlo Abete, presidente della Figc, rimarrà ancora commissario straordinario della Lega. In attesa della nomina del consiglio l’assemblea generale di ieri, seguita dalle assemblee di categoria, ha comunque approvato formalmente l’accordo del 29 luglio che dà il via libera alla scissione pilotata tra la serie A e la serie B a partire dalla stagione 2010-’11. Fino al 30 giugno 2010 la Lega, ancora unica, sarà guidata dall’ex direttore generale di Confindustria.

Commenti