Bingo! La tombola a distanza diventa virale

Bingo! La tombola a distanza diventa virale

La foto, quella che vedete qui sopra pubblicata sulla pagina Facebook di Inchiostro Di Puglia, è diventata virale sui social e nessuno si sarebbe mai aspettato che una partita a tombola tra parenti diventasse uno spettacolo di massa applaudito e approvato dai «like». Mezza famiglia è a Lecce e l'altra mezza a Milano: come si fa allora a giocare a tombola? Nessun problema, c'è internet, nuovo focolare domestico e ponte del mondo. Così, ecco l'uovo di Colombo; la famiglia si riunisce tramite Skype. Raccontano lo scatto alla Gazzetta del Mezzogiorno come «romantico e geniale», c'è il nonno che controlla le cartelle e dall'altra parte dello schermo e dall'altra parte dell'Italia il resto della famiglia. Il gioco della tombola è figlio della tombola napoletana e del gioco del lotto, è nato trecento anni fa per colpa di uno «storico» litigio tra il re di Napoli, Carlo III di Borbone e il frate domenicano Gregorio Maria Rocco. Spiega la didascalia: «Quando la tecnologia ci prova ad accorciare le distanze. Metà della famiglia (tra cui i nonni) è a Lecce, l'altra metà (tra cui i nipotini) è a Milano. E così questa tombolata via Skype ad un tavolo di 1200 km». Praticamente bingo...

Commenti