Blair racconta i 10 anni al potere: le memorie in uscita a settembre

Il libro è intitolato «The Journey» e racconterà i lati umani e politici del suo «viaggio» a Downing Street

È già uno degli oratori meglio pagati al mondo. Adorato prima in patria, poi caduto nell'ombra a causa della scelta di spingere il Paese nella guerra contro l'Irak, Tony Blair tornerà al centro della scena internazionale a settembre, quando saranno pubblicate le tanto attese memorie. Il volume, intitolato «The Journey» (Il Viaggio) descriverà, ha riferito lo stesso Blair, «i lati umani e politici» dei suoi anni alla guida del Paese.
Random House, la casa editrice con la quale Blair si era accordato per la pubblicazione già nell'ottobre del 2007, ha dichiarato che l'ex primo ministro ha scritto il libro di suo pugno, senza l'aiuto di alcun autore e che si tratta di un racconto «sincero e aperto» delle sue esperienze. L'uscita del volume - sia nel Regno Unito che negli Usa e in Canada - è stata rimandata fino a settembre in attesa dell'esito delle elezioni previste per maggio.
Secondo alcune fonti, il libro potrebbe fruttare all'ex premier - che nei prossimi mesi sarà impegnato in un tour di presentazione sia in Gran Bretagna che all'estero - fino a 5 milioni di sterline. Blair ha anche prestato la sua voce ad una versione audio delle memorie.