Bordighera La voce di Dionne Warwick apre il «Jazz & Blues»

Bordighera La voce  di Dionne Warwick apre il «Jazz & Blues»

Dionne Warwick, Sister Sledge e Solomon Burke, sono i grandi interpreti che, tra venerdì, sabato e domenica, animeranno la diciassettesima edizione del festival «Bordighera Jazz & Blues». La manifestazione, organizzata dall’associazione Musicateatro e dal Comune, si svolge nel parco dei Giardini Lowe. Tutti i concerti cominceranno alle 21,30.
Spiegano gli organizzatori: «I grandi nomi di questa edizione saranno anticipati sul palco dalle tre band vincitrici del concorso nazionale per gruppi emergenti, venerdì, InTrioSpection; sabato, Pino Russo; domenica il gruppo The Twisters che è risultato il primo classificato del concorso».
A seguito delle numerose richieste sono stati aggiunti 500 posti a sedere numerati per le serate di sabato e domenica, info: 3317604555 o www.musicateatro.com.
«Per una migliore fruizione dello spettacolo, particolarmente raffinato ed elegante - hanno chiarito quelli di Musicateatro -, anche il concerto di Dionne Warwick è previsto con posti a sedere numerati». Il biglietto per ascoltare la voce della famosa cantante jazz americana costa 30 euro, 20 per i posti in piedi, che però saranno disponibili solo dopo l’esaurimento dei posti a sedere. Ingresso gratuito per i bambini fino a 12 anni, senza però diritto al posto a sedere.
L’abbonamento alle tre serate costa 60 euro e dà diritto di prelazione sulla scelta del posto a sedere per il Concerto di Dionne Warwick. I biglietti per il concerto delle Sister Sledge, nell'unica data italiana per una serata all'insegna della musica anni '70, costano 20 euro a persona, come quelli per l’esibizione di Solomon Burke, considerato il re del rock and soul. Per il terzo anno consecutivo la manifestazione sarà sede del Memorial «Carlo Golzi», con il premio al batterista «Jazz & Blues 2009» che sarà assegnato, venerdì, da Giancarlo Golzi (batterista dei Matia Bazar) ad Agostino Marangolo.
Per tutte e tre le serate del festival, dalle 19, sarà in funzione nel parco un servizio di ristorazione riservato agli spettatori. «La soluzione migliore per gustare la manifestazione? Cenare al ristorante del festival e assistere ad un meraviglioso concerto» hanno dichiarato gli organizzatori.

Commenti