Il branco stupra 16enne nei vicoli di Scampia: arrestati sette minorenni

Otto ragazzi (uno solo magiorenne) contro una 16enne: condotta in una zona isolata di Scampia è stata costretta con violenza e minacce ad atti sessuali. Le grida della giovane hanno attirato i carabinieri 

Il branco stupra 16enne 
nei vicoli di Scampia: 
arrestati sette minorenni

Napoli - Violenza sessuale di gruppo, a opera di 8 ragazzi, uno dei quali di 19 anni e sette minorenni tra i 15 e i 17 anni, nei confronti di una 16enne nel quartiere Scampia. I carabinieri, che hanno arrestato i responsabili, hanno ricostruito la vicenda: ieri sera il 19enne, che aveva conosciuto una 16enne della zona e le aveva dato appuntamento per una passeggiata, ha fatto salire la ragazza sulla sua Punto e invece di "fare un giro insieme", come le aveva detto, l'ha condotta in una zona isolata dove l'ha costretta con violenza e minacce ad atti sessuali.

La dinamica della violenza sessuale Mentre il 19enne costringeva la 16enne a compiere atti sessuali sono arrivati i sette complici minorenni che - spiegano i carabinieri - bloccando e denudando la giovane hanno cominciato a palpeggiarla cercando di indurla a compiere atti sessuali con tutti e minacciandola di mettere in rete riprese-video fatte con i loro telefonini. La ragazza a un certo punto è riuscita a divincolarsi e darsi alla fuga, inseguita dagli otto ragazzi.

Le urla e l'intervento Le sue grida di aiuto hanno richiamato l'attenzione di una pattuglia del nucleo radiomobile di Napoli, in servizio di controllo del territorio, i cui componenti sono intervenuti riuscendo a bloccare il gruppo nonostante un tentativo di fuga, visto che il posto è una stradina chiusa senza possibilità di allontanamento. La ragazza è stata accompagnata all'ospedale San Giovanni Bosco dove le sono state prestate le prime cure per "trauma toracico-addominale, al bacino ed agli arti e per trauma cranico contusivo" guaribili in 10 giorni. Dopo le formalità di rito il 19enne è stato portato nel carcere di Poggioreale, mentre i minorenni sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di viale Colli Aminei.

Commenti

Grazie per il tuo commento