Tra Brescia e Samp un pari soporifero

Tra Brescia e Samp un pari soporifero

Per come si era messa la partita la Sampdoria torna a casa con un pareggio prezioso, che però potrebbe non bastare a mister Atzori per restare sulla panchina blucerchiata. Eppure i blucerchiati partono bene, ma poi spariscono fino a restare in dieci nell'ultima mezz'ora per l'espulsione di Soriano. La gara era cominciata, e non poteva essere altrimenti, con un minuto di silenzio in ricordo delle sei vittime dell'alluvione che ha colpito Genova. Se nella curva Nord bresciana campeggiava uno striscione con su scritto «Solidarietà alla Liguria», al contrario gli Ultras Tito con gli altri gruppi della Gradinata Sud hanno emesso un duro comunicato contro la società blucerchiata rea di essere scesa in campo perché, scrivono i tifosi «ci aspettavamo un atteggiamento diverso da parte della nostra squadra. La Sampdoria è una squadra di Genova, città dove oggi vige il lutto cittadino. Per noi la squadra della nostra città non deve giocare». Loro invece sono rimasti sotto la Lanterna ad aiutare chi aveva bisogno.
DA COSTA 7: Non sarà Romero, soprattutto nelle uscite dentro l'area piccola. Però per ben tre volte si dimostra attento e respinge le offensive del Brescia. Il migliore.
CASTELLINI 5.5: Impreciso quando cerca il cross, mentre in difesa mal supportato da Lazcko (nel primo tempo) patisce le sgroppate di Zambelli.
GASTALDELLO 6.5: Grande esperienza per fermare gli indiavolati giovanotti di Scienza. Patisce la velocità di Feczesin. Nella ripresa sfiora il gol di testa.
VOLTA 5.5: Alcune amnesia potrebbero costare care alla Sampdoria. Spesso in ritardo sugli avanti biancoblù, sfiora un gol nel finale.
RISPOLI 6: Molto bene quando spinge in avanti, ma altrettanto disarmante quando deve difendere.
LAZCKO 4.5: Per la prima volta gioca da titolare. E probabilmente dopo ieri sera resterà anche l'ultima. Zambelli dalla sua parte sembra un Freccia Rossa. Nella ripresa cambia fascia con Padalino, senza giovamento.
OBIANG 5.5: Budel non è sicuramente un cliente facile visto la sua grande esperienza. Il cartellino giallo a metà del primo tempo non l'aiuta, sebbene nelle ripresa si faccia più intraprendente.
SORIANO 5: Giovane e per questo deve ancora crescere. E lo si capisce soprattutto quando prende la seconda ammonizione in maniera assai evitabile in mezzo al campo.
PADALINO 6: Prima frazione a destra e ripresa a sinistra. Intendiamoci non è di certo un fenomeno, ma è l'unico che prova e qualche volta riesce a saltare l'avversario sulla corsia esterna. Dal 31' S.T. Dessena 6: Utile nel finale.
BERTANI 5.5: Sua la prima conclusione della partita. Poi non si vede più. Tanta corsa ed impegno che non servono a nulla. Forse complice la pioggia ha le polveri bagnate. Dal 38’ S.T. FOTI 6: dimostra almeno un po’ di vivacità.
FORNAROLI 4.5: El Tuna è nel cuore dei tifosi, e nessuna sa il perché. Forse per quella rete annullata in un derby di Serie A. Volenteroso si, ma un attaccante di categoria è assolutamente un'altra cosa. Dal 19' S.T. Palombo 6.5: la sua esperienza al servizio della squadra. E ci prova su calcio di punizione senza fortuna.
ATZORI 5: Siamo sempre alle solite la sua Sampdoria non ha gioco. E poi perché ha fatto fuori anche Pozzi?
CALVARESE 6: Si nota molto poco e per essere un arbitro è già una nota assai positiva. Forse un po' troppo casalingo in alcune sue decisioni.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti